6 Siti come Pinterest Around the Web

Siti simili a Pinterest stanno spuntando ovunque, mentre gli imprenditori si affrettano a duplicare il successo del popolare social network di condivisione delle immagini del Web.

Siti come Pinterest

C’è un clone di Pinterest o un social network visivo per qualsiasi argomento speciale che si possa pensare, tra cui viaggi, ricette, moda, matrimoni e gatti, per citarne solo alcuni. Ci sono anche decine di imitatori di interesse generale.

La maggior parte copia il design visivo a griglia dell’originale, e molti permettono alle persone di inserire nei preferiti e condividere le immagini che trovano sul web in album virtuali simili alle bacheche di Pinterest.

Look-Alikes

Per lo più le imitazioni stanno duplicando il layout visivo, simile a una griglia, di Pinterest e il suo sistema per organizzare le immagini in collezioni e permettere alle persone di seguirsi l’un l’altro e anche le collezioni.

Gli altri siti come Pinterest possono sopravvivere?

E’ improbabile che la maggior parte degli emulatori abbiano un potere di resistenza, o che qualcuno di loro attiri l’enorme seguito che ha Pinterest (al 2016 erano 6).

Cosa offrono questi siti

Gli argomenti di nicchia sono forse più adatti alla clonazione di Pinterest, poiché le versioni di nicchia offrono l’opportunità di costruire una comunità attorno a una passione condivisa e di servire interessi particolari in modi unici. Costruire una vera comunità è più difficile da fare nella vasta cornucopia visiva di Pinterest perché il sito copre così tanti argomenti diversi che può essere difficile da trovare e interagire con persone che la pensano allo stesso modo.

Molti cloni di Pinterest conducono in realtà una discreta quantità di traffico verso Pinterest, dato che la gente spesso li usa per trovare cose da appuntare sul sito originale. In altre parole, sembra che alcuni utenti si rivolgano alle imitazioni della condivisione delle immagini per trovare materiale da appuntare su Pinterest, che potrebbe aiutare i cloni a costruire un pubblico, anche se molto più piccolo.

Cloni di interesse generale

Di seguito è riportato un elenco di cloni di Pinterest di interesse generale. Queste imitazioni (non TUTTI sono stati creati dopo Pinterest, alcuni siti simili a Pinterest in realtà lo hanno preceduto) sono di natura generale, coprono una vasta gamma di argomenti e non sono focalizzati su una particolare nicchia, il che li rende simili all’originale sia nella portata che nel design.

La fantasia

The Fancy è un’imitazione che usa «fancy it» al posto di «pin it» per salvare e condividere le immagini. Si definisce un mashup tra un negozio, un blog, una rivista e una lista dei desideri. The Fancy ha un sistema di incentivazione di badge per premiare le persone per i vari livelli di attività e condivisione di immagini. Non c’è bisogno di un invito per iscriversi. Ci sono anche premi commerciali da parte degli sponsor paganti, che fanno parte del sistema di shopping del sito.

FFFound

FFFOUND richiede un invito. È particolarmente apprezzato dai fotografi. I fondatori sono a Tokyo e lavorano per una società di sviluppo e progettazione web.

Noi lo amiamo

We Heart It è stato creato in Brasile da uno sviluppatore Web e offre gallerie di immagini «d’ispirazione». Il concetto è molto simile a Pinterest, solo che usa «cuore» al posto di «spilla» come metafora per «salvare» le immagini. Il suo ultimo slogan è «una casa per la vostra ispirazione: organizzate e condividete le cose che amate». Puoi seguire amici e sconosciuti e non hai bisogno di un invito a partecipare.

Piccsy

Piccsy è un servizio di condivisione di immagini che presenta una griglia con meno immagini ma più grandi di Pinterest. Il suo slogan spiega il nome: «picc. see. share». Il sito offre un facile reindirizzamento delle immagini su Facebook e altri social network. Ha anche un proprio motore di ricerca di immagini su tutto il Web, progettato per facilitare la ricerca di materiale visivo da condividere.

Dribblare

Dribbble si proclama «mostra e racconta per i designer». Mentre assomiglia molto a Pinterest, e richiede un invito a partecipare come Pinterest, Dribbble è più limitato e limita il numero di persone che possono effettivamente pubblicare immagini. Solo i membri di Dribbble possono invitare altri a postare. Usa una metafora del basket per descrivere i «giocatori» e i «colpi» che prendono.

VisualizzareU

VisualizeUs esiste da più tempo di Pinterest. Il suo scopo dichiarato è «social bookmarking per le immagini». Si basa sul tagging delle immagini con parole chiave per l’organizzazione e non offre tanto nel modo di organizzare gli strumenti come Pinterest.

Deja un comentario