Animazione Foglio dei caratteri/Basi della scomposizione dei caratteri

Un foglio di caratteri è una scomposizione semplificata di un’arte del concetto di carattere più dettagliata. Una chiave che la maggior parte dei grandi artisti concettuali sottoscrive è quella di ridurre il tuo personaggio al minor numero possibile di righe. Questo è un foglio di caratteri di esempio di base, con il minimo di righe per il bene di questa dimostrazione. Prima di aprire qualsiasi programma di animazione, dovreste cercare di costruire un grande foglio con più dettagli per il vostro personaggio.

Nei passi che seguono, daremo un’occhiata più da vicino alle varie pose di guasto.

01 di 06

Foglio dei caratteri dell’animazione / Fondamenti di base della suddivisione

Vi presento Vin. Vin è un personaggio che sta per essere animato e, di conseguenza, abbiamo fatto una scheda personaggio/caratteristica per lui. I fogli dei personaggi consentono di creare un riferimento per il proprio personaggio, coprendo le viste di base e facendo in modo che le proporzioni corrispondano da disegno a disegno. È una buona pratica per mantenere le cose in proporzione (anche se le proporzioni includono la tendenza ad avere arti spaventosamente lunghi, come Vin) e abituarsi a disegnare le espressioni facciali del proprio personaggio.

02 di 06

La vista laterale

La vista laterale è di solito la più facile da disegnare. Basta preoccuparsi di uno solo di ogni arto, e la vista laterale di solito aiuta a regolare le posizioni dei tratti del viso rispetto all’altro.

Se il tuo personaggio ha dei segni distintivi su un lato o su un altro che lo fanno apparire diverso da entrambi i lati, vorrai fare due viste laterali per illustrare la differenza.

Mentre guardiamo questo, date un’occhiata a quelle linee che si trovano dietro ogni vista. Noterete che, a parte i piccoli spostamenti dovuti alla posa, quelle linee si uniscono ai punti corrispondenti di ogni posa: la parte superiore della testa, la vita e i gomiti, la punta delle dita, il bacino, le ginocchia, le ginocchia e le spalle.

Dopo aver disegnato la prima vista, di solito è una buona idea scegliere i punti principali e usare un righello per disegnare linee da quei punti principali e su tutto il foglio, prima di abbozzare sopra di essi per le altre viste. In questo modo avrete un riferimento per essere sicuri di disegnare tutto in scala.

03 di 06

La vista frontale

Per la vista frontale, cercate di disegnare il vostro personaggio in piedi dritto, con le gambe unite o almeno non troppo distanziate, le mani appese ai lati con piccole deviazioni, il viso rivolto verso l’alto. Potete conservare l’atteggiamento in posa per dopo. In questo momento si desidera solo ottenere i dettagli di base in basso e chiaramente in vista. La vista frontale in genere dimostra la migliore visione dei punti principali del personaggio.

04 di 06

La vista posteriore

Non c’è niente di male a imbrogliare un po’ per la vista posteriore e a ripercorrere la vista anteriore con qualche dettaglio cambiato. Non dimenticate che se qualcosa è orientato verso un lato specifico, nella vista posteriore si invertirà – ad esempio la parte dei capelli di Vin, l’inclinazione della sua cintura.

05 di 06

La vista 3/4

La maggior parte delle volte non disegnerai il tuo personaggio direttamente, né di fronte né di lato. Una vista a 3/4 è uno degli angoli più comuni da cui disegnerete il vostro personaggio, quindi dovrete sicuramente includere uno di questi nella vostra scheda del personaggio. Potete essere un po’ più liberi con la posa qui; cercate di catturare l’espressione e l’atteggiamento del vostro personaggio.

Insieme al tiro da 3/4, dovreste anche disegnare alcuni scatti d’azione – varie pose catturate a metà del movimento, che descrivono dettagliatamente il modo in cui i vestiti o i capelli potrebbero muoversi.

Vedrete che i vari punti di riferimento chiave non sono più perfettamente allineati con le linee guida, a causa dell’angolo. Dovrebbero invece incrociarsi proprio nella sezione centrale del punto da misurare. Per esempio, una spalla si troverebbe al di sopra della linea che segna l’altezza predefinita per loro, mentre l’altra spalla si troverebbe al di sotto. L’incavo della gola, un punto intermedio per le spalle, dovrebbe poggiare quasi esattamente sulla linea guida.

06 di 06

Il Close-Up

Infine, dovreste provare a disegnare un primo piano dettagliato del viso del vostro personaggio, perché può tendere a minimizzare e a essere un po’ sciatto nelle inquadrature a tutto corpo. Questi primi piani di espressione dovrebbero probabilmente catturare il volto nella vista a 3/4, ma potrebbe essere utile includere una coppia rivolta in avanti. È anche una buona idea disegnare dei primi piani anche di altre parti importanti – come forse un ciondolo inciso, mani e piedi, tatuaggi, o qualsiasi altro segno che normalmente potrebbe essere disegnato senza dettagli negli scatti a tutto corpo. Non dimenticate di disegnare le orecchie. Le orecchie vengono spesso trascurate.

Ci sono solo due espressioni facciali disegnate qui per questo esempio, ma dovreste disegnare almeno dieci delle espressioni più comuni per il vostro personaggio – sia che sia generalmente compiaciuto, spaventato, eccitato, felice, arrabbiato, ecc. Continuate a disegnare fino a quando pensate di aver coperto tutta la loro gamma di emozioni.

Deja un comentario