Come collegare un iPod a un impianto stereo domestico

Se avete ancora un iPod funzionante e non touch, è probabile che abbiate memorizzato gigabyte di musica su di esso. Perché gettarlo via quando puoi collegarlo all’impianto stereo di casa? Non solo si potrebbe trovare più facilmente la musica senza dover cercare tra i CD, ma si libera anche spazio sul telefono o sul tablet.

Ci sono un sacco di modi per collegare un iPod a un impianto stereo domestico. Qui ce ne sono quattro.

Collegamento analogico/Aux

Vantaggi

  • Semplice.

  • Poco costoso.

  • Compatibilità quasi universale.

Svantaggi

  • Connessione cablata.

  • Può creare disordine nei sistemi di home audio e di intrattenimento.

Collegare l’uscita analogica del vostro iPod è il modo più semplice e conveniente per utilizzare il vostro iPod come sorgente audio. La maggior parte di questi collegamenti sono realizzati con un adattatore RCA da 3,5 mm maschio a 2-maschio. Alcuni sistemi di altoparlanti più piccoli possono semplicemente utilizzare un cavo stereo maschio-maschio da 3,5 mm (noto anche come «cavo Aux» o «jack per cuffie»). Quale si dovrebbe utilizzare dipende dal dispositivo a cui si sta collegando l’iPod.

In entrambi i casi, è sufficiente collegare il jack delle cuffie all’iPod ed eseguire l’altra estremità agli ingressi appropriati sul ricevitore. Per il collegamento stereo maschio-maschio da 3,5 mm, l’ingresso sarà quello etichettato «Aux». Per l’adattatore RCA da 3,5 mm maschio a 2-maschio, gli ingressi saranno un ingresso «stereo in» rosso e bianco.

Molti vecchi iPod hanno formati di file audio compressi come gli MP3. Mentre vanno bene per l’ascolto in cuffia, questi formati tendono a suonare peggio sui sistemi audio di fascia alta. Cercate sempre un audio di qualità superiore quando possibile.

Docking station per iPod

Vantaggi

  • Alcuni offrono un telecomando senza fili.

  • Carica attivamente l’iPod mentre è collegato.

Svantaggi

  • Spesso compatibile solo con specifiche generazioni di iPod.

Una docking station può migliorare l’aspetto e la funzionalità di un iPod collegato a un impianto stereo domestico. Invece di nascondere l’iPod su una superficie, la docking station lo sostiene con un’angolazione più accessibile e lo mantiene anche carico. La maggior parte delle docking station per iPod ha un’uscita analogica da 3,5 mm per il collegamento a un impianto stereo domestico in uno dei due metodi descritti nella sezione precedente. Tenete presente che molte docking station per iPod sono state costruite per una certa generazione di iPod e possono richiedere adattatori per collegare dispositivi più vecchi o più recenti.

Collegamento digitale

Vantaggi

  • Qualità del suono superiore.

Svantaggi

  • Molto più costoso dei dock da digitale ad analogico.

Apple ha progettato l’iPod per essere utilizzato come lettore multimediale portatile, piuttosto che come componente sorgente per un impianto stereo domestico. Anche se un iPod è in grado di memorizzare grandi quantità di musica digitale bit-perfect, la qualità del suono della sua uscita analogica può soffrire quando viene riprodotta attraverso sistemi di fascia alta. Ci sono alcuni dock che bypassano il convertitore digitale-analogico (DAC) interno dell’iPod, basandosi rigorosamente su un’uscita digitale .

Non è necessario avere orecchie d’oro per sentire la differenza tra audio compresso e non compresso. Mantenere il segnale digitale mentre passa dall’iPod al sistema di altoparlanti garantisce un suono migliore.

Ma la scelta di avere un server di musica digitale al posto delle connessioni analogiche potrebbe non essere degna dell’attenzione della maggior parte delle persone, in quanto la differenza nella qualità del suono non sarà sempre evidente, e le soluzioni completamente digitali sono spesso molto più costose di un semplice cavo Aux.

Adattatori wireless

Vantaggi

  • Facile da usare.

  • Conveniente.

Svantaggi

  • Il Bluetooth ha una portata più breve di AirPlay o Wi-Fi.

  • Audio compresso, con conseguente qualità del suono inferiore.

Prodotti come l’Apple Airport Express consentono di trasmettere musica in streaming da un iPod, iPad, laptop o computer a un sistema di altoparlanti. Questi tipi di accessori sono relativamente convenienti, compatibili con AirPlay e facili da collegare: La maggior parte utilizza una connessione stereo da 3,5 mm a RCA.

Oltre ad offrire lo streaming wireless tramite AirPlay, l’Apple Airport Express è un router ricco di funzionalità. Tuttavia, se si tenta di collegare un iPod Nano o un iPod Shuffle, è necessario un altro tipo di adattatore per inviare l’audio wireless a un impianto stereo domestico.

Se si possiede l’iPod Nano (che dispone di connettività Bluetooth), tutto ciò che serve è un adattatore Bluetooth senza fili per il sistema di altoparlanti. Questi si collegano tipicamente attraverso un cavo ottico digitale da 3,5 mm, RCA, o cavo ottico digitale. Una volta che l’iPod si è accoppiato con l’adattatore ed è stato selezionato l’ingresso appropriato, la vostra musica verrà riprodotta in streaming senza fili. Mentre la maggior parte dei tipi di adattatori Bluetooth sono limitati alla gamma standard di 33 piedi, quelli più potenti e leggermente più costosi possono raggiungere distanze maggiori.

Se possedete l’iPod Shuffle, sarete serviti meglio con un collegamento analogico. Poiché lo Shuffle non ha capacità wireless, dovrebbe avere un proprio adattatore wireless. Questi tipicamente si collegano alla porta di uscita da 3,5 mm dei dispositivi e poi inviano segnali audio attraverso il Bluetooth. Ma poiché tali adattatori richiedono alimentazione, ci si può aspettare di avere una sorta di batteria esterna collegata. Avrete anche bisogno di un adattatore wireless Bluetooth per l’impianto stereo, e l’accoppiamento di tali adattatori insieme può finire per essere più una seccatura di quanto valga la pena, data la mancanza di un’interfaccia tattile.

Deja un comentario