Come gestire un’unità formattata in formato APFS

APFS (Apple File System) porta con sé alcuni nuovi concetti per la formattazione e la gestione delle unità Mac. Il principale tra questi è lavorare con contenitori che possono condividere dinamicamente lo spazio libero con qualsiasi volume contenuto al loro interno.

Per ottenere il massimo dal nuovo file system, e imparare alcuni nuovi trucchi per la gestione del sistema di archiviazione del vostro Mac, scoprite come formattare le unità con APFS, creare, ridimensionare e cancellare i contenitori, e creare volumi APFS che non possono avere dimensioni specificate.

Una nota prima di iniziare, questo articolo tratta specificamente l’utilizzo di Disk Utility per la gestione e la manipolazione di unità formattate in APFS. Non è inteso come una guida all’uso generale di Disk Utility. Se avete bisogno di lavorare con unità formattate HFS+ (Hierarchical File System Plus), date un’occhiata all’articolo: Uso dell’utilità disco di OS X. Se siete curiosi di conoscere l’APFS e quanto ampiamente può o dovrebbe essere usato, potete anche leggere il nostro articolo: APFS dovrebbe essere usato su tutti i tipi di disco?

01 di 03

Formattare un’unità con APFS

L’uso di APFS come formato disco ha alcune restrizioni che dovreste conoscere:

  • Gli azionamenti della macchina del tempo devono essere formattati come HFS+. Questo potrebbe cambiare in futuro, ma per ora, non formattare o convertire un drive Time Machine in APFS.
  • Apple sconsiglia l’uso di APFS sui dischi rigidi rotanti standard. L’APFS viene utilizzato al meglio sui dischi a stato solido.
  • Se si esegue la crittografia di un disco utilizzando MacOS High Sierra o successivo, il disco verrà convertito in formato crittografato APFS. Fare attenzione quando si fa questo, perché alcune applicazioni e utility come Time Machine non funzioneranno con il formato APFS.

Con questa lista di cose da non fare, diamo un’occhiata a come formattare un’unità per utilizzare APFS.

Istruzioni generali per la formattazione di un disco in APFS

La formattazione di un’unità comporta la perdita di tutti i dati contenuti nel disco. Assicurarsi di avere un backup corrente.

  1. Avviare l’utilità disco situata a /Applicazioni/Utilità/
  2. Dalla barra degli strumenti Utility Disco, fare clic sul pulsante view , quindi selezionare l’opzione per Show All Devices .
  3. Nella barra laterale selezionare l’unità che si desidera formattare con APFS. La barra laterale mostra tutti i drive, i contenitori e i volumi. L’unità è la prima voce in cima ad ogni albero gerarchico.
  4. Nella barra degli strumenti di utilità del disco fare clic sul pulsante cancella .
  5. Un foglio a discesa vi permetterà di scegliere il tipo di formato e le opzioni aggiuntive da utilizzare.
  6. Utilizzare il menu a discesa Formato per selezionare uno dei formati APFS disponibili.
  7. Selezionare GUID Partition Map come schema di formattazione da utilizzare. È possibile selezionare altri schemi da utilizzare con Windows o Mac più vecchi.
  8. Fornire un nome. Il nome verrà utilizzato per il singolo volume che viene sempre creato durante la formattazione di un’unità. È possibile aggiungere altri volumi o cancellare questo volume in un secondo momento utilizzando le istruzioni Create, Resize, and Delete Volumes (Crea, Ridimensiona e Cancella volumi) contenute in questa guida.
  9. Quando avete fatto le vostre scelte, cliccate sul pulsante Cancella .
  10. Un foglio a discesa visualizza una barra di avanzamento. Una volta completata la formattazione, fare clic sul pulsante Done .
  11. Si noti nella barra laterale che sono stati creati un contenitore APFS e un volume.

Utilizzare le istruzioni Creating Containers for APFS Formatted Drive per aggiungere o eliminare contenitori.

Conversione di un azionamento HFS+ in APFS senza perdita di dati

È possibile convertire un volume esistente per utilizzare il formato APFS senza perdere le informazioni già presenti. Si consiglia di avere un backup dei dati prima della conversione. È possibile che se qualcosa va storto durante la conversione in APFS si possano perdere i dati.

  • Nella barra laterale di Disk Utility selezionare il volume HFS+ che si desidera convertire. Ricordate che il volume è l’ultimo elemento dell’albero gerarchico delle unità.
  • Dal menu Edit selezionare Convertire in APFS .
  • Un foglio mostrerà un avviso che si sta per passare al formato dei volumi e che il passaggio all’APFS non può essere annullato senza perdere dati. Se questo è OK, cliccare il pulsante Converti .

02 di 03

Creazione di contenitori per un’unità formattata in formato APFS

APFS porta un nuovo concetto nell’architettura del formato di un drive. Una delle molte caratteristiche incluse in APFS è la sua capacità di cambiare la dimensione di un volume in modo dinamico per soddisfare le esigenze dell’utente.

Con il vecchio file system HFS+, avete formattato un’unità in uno o più volumi. Ogni volume aveva una dimensione impostata determinata al momento della sua creazione. Anche se era vero che in determinate condizioni un volume poteva essere ridimensionato senza perdere informazioni, tali condizioni spesso non si applicavano al volume che era effettivamente necessario ingrandire.

APFS elimina la maggior parte delle vecchie restrizioni di ridimensionamento permettendo ai volumi di acquisire qualsiasi spazio inutilizzato disponibile su un disco formattato APFS. Lo spazio inutilizzato condiviso può essere assegnato a qualsiasi volume dove è necessario senza preoccuparsi di dove lo spazio libero è fisicamente memorizzato. Con una piccola eccezione. I volumi e lo spazio libero devono essere all’interno dello stesso contenitore.

Apple chiama questa funzione Space Sharing e consente la condivisione di più volumi indipendentemente dal file system che possono utilizzare per condividere lo spazio libero disponibile all’interno del contenitore.

Naturalmente, è possibile anche preassegnare i volumi, specificare anche i volumi minimi o massimi. In seguito parleremo di come impostare i limiti di volume quando discuteremo della creazione di volumi.

Creare un contenitore APFS

Ricordate che i contenitori possono essere creati su unità formattate APFS solo se è necessario modificare il formato di un’unità vedere la sezione Creare un’unità formattata APFS.

  1. Lanciare l’utilità del disco, che si trova a /Applicazioni/Utilità/
  2. Nella finestra Utilità disco che si apre, cliccare sul pulsante Visualizza , quindi selezionare Mostra tutti i dispositivi dall’elenco a discesa.
  3. La barra laterale di Disk Utility cambierà per mostrare unità fisiche, contenitori e volumi. L’impostazione predefinita per Disk Utility è di mostrare solo i volumi nella barra laterale.
  4. Selezionare anche l’unità che si desidera aggiungere un contenitore. Nella barra laterale, l’unità fisica occupa la parte superiore dell’albero gerarchico. Sotto l’unità, vedrete elencati i contenitori e i volumi (se presenti). Ricordate, un’unità formattata in formato APFS avrà già almeno un contenitore. Questo processo aggiungerà un contenitore aggiuntivo.
  5. Con l’unità selezionata, fare clic sul pulsante Partition nella barra degli strumenti di utilità del disco.
  6. Un foglio a discesa chiederà se si vuole aggiungere un volume al contenitore corrente o partizionare il dispositivo. Fare clic sul pulsante Partition .
  7. La mappa delle partizioni apparirà mostrando un grafico a torta delle partizioni correnti. Per aggiungere un contenitore aggiuntivo cliccare sul pulsante più (+) .
  8. Ora si può dare un nome al nuovo contenitore, selezionare un formato e dare una dimensione al contenitore. Poiché Disk Utility utilizza la stessa interfaccia della mappa delle partizioni per la creazione di volumi e contenitori, può creare un po’ di confusione. Ricordate che il nome si applicherà ad un volume che viene creato automaticamente all’interno del nuovo contenitore, il tipo di formato si riferisce al volume, e la dimensione selezionata sarà la dimensione del nuovo contenitore.
  9. Effettuare le selezioni e cliccare Applicare .
  10. Apparirà un foglio a discesa che elenca le modifiche che si verificheranno. Se appare OK cliccare sul pulsante Partition .

A questo punto, avete creato un nuovo contenitore che comprende un unico volume che occupa la maggior parte dello spazio all’interno. Ora è possibile utilizzare la sezione Create Volumi per modificare, aggiungere o rimuovere volumi all’interno di un contenitore.

Cancellazione di un contenitore

  1. Per cancellare un contenitore seguire i passi da 1 a 6 di cui sopra.
  2. Vi verrà presentata la mappa delle partizioni dei drive selezionati. Selezionate la partizione / contenitore che desiderate rimuovere. Ricordate che anche i volumi all’interno del contenitore saranno cancellati.
  3. Cliccare il pulsante Meno (-) , quindi cliccare il pulsante Applica.
  4. Un foglio a discesa elencherà ciò che sta per accadere. Fare clic sul pulsante Partizione se tutto sembra a posto.

03 di 03

Creare, ridimensionare e cancellare volumi

I contenitori condividono il loro spazio con uno o più volumi contenuti al loro interno. Quando si crea, ridimensiona o cancella un volume, questo è sempre riferito ad un contenitore specifico.

Creazione di un volume

  1. Con l’utilità disco aperta (Seguire i passi da 1 a 3 di Creazione di contenitori per un’unità formattata in formato APFS), selezionare dalla barra laterale il contenitore all’interno del quale si desidera creare un nuovo volume.
  2. Dalla barra degli strumenti dell’utilità disco cliccare il pulsante Aggiungi volume o selezionare Aggiungi volume APFS dal menu Modifica .
  3. Un foglio a discesa vi permetterà di dare un nome al nuovo volume e di specificare il formato del volume. Una volta selezionati il nome e il formato, cliccate sul pulsante Opzioni formato .
  4. Le opzioni di dimensione consentono di impostare una dimensione di riserva; questa è la dimensione minima che il volume avrà. Inserire la dimensione della riserva . La Dimensione di riserva viene utilizzata per impostare la dimensione massima a cui il volume può essere ampliato. Entrambi i valori sono opzionali, se non viene impostata alcuna dimensione di riserva, il volume sarà grande solo quanto la quantità di dati che contiene. Se non è impostata nessuna dimensione di quota, il limite di dimensione solo del volume sarà basato sulla dimensione del contenitore e sulla quantità di spazio occupato da altri volumi all’interno dello stesso contenitore. Ricordate, lo spazio libero in un contenitore è condiviso da tutti i volumi all’interno.
  5. Effettuate le vostre scelte e cliccate su OK , poi cliccate sul pulsante Add .
  1. Selezionare il volume che si desidera rimuovere dalla barra laterale di Disk Utility.
  2. Dalla barra degli strumenti dell’utilità disco cliccare il pulsante Volume (-) o scegliere Elimina Volume APFS dal menu Modifica .
  3. Un foglio vi avviserà di ciò che sta per accadere. Fare clic sul pulsante Cancella per continuare il processo di rimozione.

Poiché qualsiasi spazio libero all’interno di un contenitore è automaticamente condiviso con tutti i volumi APFS all’interno del contenitore, non c’è bisogno di forzare il ridimensionamento di un volume come è stato fatto con i volumi HFS+. Semplicemente cancellando i dati da un volume all’interno di un contenitore si rende disponibile lo spazio appena liberato a tutti i volumi all’interno.

Al momento non è disponibile alcun metodo per modificare la dimensione della riserva o le opzioni di dimensione della quota che sono disponibili quando viene creato originariamente un volume APFS. È probabile che i comandi necessari saranno aggiunti a diskutil lo strumento a riga di comando usato con Terminal ad un certo punto in una futura release di macOS. Quando sarà disponibile la possibilità di modificare i valori di riserva e di quota, aggiorneremo questo articolo con le informazioni.

Deja un comentario