Come impostare l’accesso a Internet PPPoE

Alcuni Internet Service Provider utilizzano il Point to Point Protocol over Ethernet (PPPoE) per gestire le connessioni dei singoli abbonati.

Tutti i router a banda larga mainstream supportano il PPPoE come modalità di connessione a Internet. Alcuni provider internet possono anche fornire ai propri clienti un modem a banda larga con il necessario supporto PPPoE già configurato.

Come funziona PPPoE

Gli internet provider PPPoE assegnano a ciascuno dei loro abbonati un nome utente e una password PPPoE univoci. I provider utilizzano questo protocollo di rete per gestire l’allocazione degli indirizzi IP e tracciare l’utilizzo dei dati di ogni cliente.

Il protocollo funziona sia su un router a banda larga che su un modem a banda larga. La rete domestica avvia una richiesta di connessione a Internet, invia al provider i nomi utente e le password PPPoE e riceve in cambio un indirizzo IP pubblico.

PPPoE utilizza una tecnica di protocollo chiamata tunneling , che è essenzialmente l’incorporazione di messaggi in un formato all’interno di pacchetti di un altro formato. PPPoE funziona in modo simile ai protocolli di tunneling di rete privata virtuale come il protocollo di tunneling punto a punto.

Il vostro servizio Internet utilizza PPPoE?

Molti, ma non tutti gli internet provider DSL utilizzano PPPoE. I provider di internet via cavo e fibra ottica non lo utilizzano. I fornitori di altri tipi di servizi internet come l’internet fisso senza fili possono utilizzarlo o meno.

In ultima analisi, i clienti devono verificare con il loro fornitore di servizi se utilizzano PPPoE.

Configurazione del router e del modem PPPoE

I passi necessari per impostare un router per questo protocollo variano a seconda del modello del dispositivo. Nel menu Setup o Internet , selezionare PPPoE come tipo di connessione e inserire i parametri richiesti nei campi previsti.

È necessario conoscere il nome utente PPPoE, la password e (a volte) la dimensione massima dell’unità di trasmissione.

Seguire questi link per le istruzioni per l’impostazione di PPPoE su alcune comuni marche di router wireless:

  • Belkin: Impostazione di un router Belkin per DSL (PPPoE)
  • Linksys: Come impostare le connessioni DSL PPPoE con un router Linksys
  • Netgear: Configurazione manuale di un router per il servizio internet DSL con un modem a ponte (PPPoE)
  • TP-LINK: Come installare il router wireless TP-LINK per lavorare con un modem DSL (PPPoE)

Poiché il protocollo è stato originariamente progettato per la connettività intermittente come per le connessioni dial-up-networking, i router a banda larga supportano anche una funzione «keep alive» che manipola le connessioni PPPoE per garantire un accesso a Internet «sempre attivo». Senza keep-live, le reti domestiche perderebbero automaticamente le loro connessioni internet.

Problemi con PPPoE

Le connessioni PPPoE potrebbero richiedere speciali impostazioni MTU per funzionare correttamente. I fornitori comunicheranno ai loro clienti se la loro rete richiede un valore MTU specifico – numeri come 1492 (il massimo supporto PPPoE) o 1480 sono comuni. I router domestici supportano un’opzione per impostare manualmente la dimensione MTU quando necessario.

Un amministratore di rete domestico può cancellare accidentalmente le impostazioni PPPoE. A causa del rischio di errore nelle configurazioni della rete domestica, alcuni ISP si sono allontanati dalla PPPoE a favore dell’assegnazione dell’indirizzo IP del cliente basato su DHCP.

Deja un comentario