Come installare Kodi per Mac

Mentre Plex è attualmente il re dei media server roll-your-own, Kodi è un forte concorrente che fa appello a un grande mercato in cerca di personalizzazione e di accesso open-source. Kodi non può funzionare come media server centrale, ma la sua variegata libreria di plugin permette lo streaming diretto da una varietà di fonti. Tuttavia, dal momento che Kodi è open-source e spesso in flusso, preparatevi ad un viaggio accidentato durante l’installazione e l’utilizzo dell’applicazione.

Dato che Kodi è un popolare centro mediatico all’interno della comunità della pirateria, la legalità di Kodi è stata spesso in movimento. Il software di base di Kodi per lo streaming dei media è completamente legale, ma alcuni dei componenti aggiuntivi non ufficiali di Kodi consentono lo streaming di contenuti piratati. La pirateria è decisamente illegale.

Come installare Kodi per Mac

Per installare Kodi è necessario che sia in esecuzione OS X Lion (10.7) o successivo.

  1. Scarica Kodi per macOS dal sito web di Kodi. Kodi è disponibile per più sistemi operativi, quindi assicuratevi di scaricare il file corretto.

    Non scaricare Kodi da altre fonti sconosciute, in quanto potrebbe contenere malware indesiderato.

  2. Agli utenti di Cromo e Cromo verrà richiesto di confermare il download dell’installatore. Cliccare su Keep per continuare a scaricare il programma di installazione.

  3. Aprire il DMG scaricato e trascinare l’icona Kodi nella cartella Linked Applications .

  4. Aprire Kodi dalla cartella Applicazioni .

    A seconda delle tue impostazioni, potresti ricevere una notifica Gatekeeper che dice che Kodi non può essere aperto perché proviene da uno sviluppatore sconosciuto. In tal caso, fare clic con il tasto destro del mouse sull’icona Kodi , fare clic su Open dal menu contestuale, quindi fare clic su Open nella finestra di dialogo Gatekeeper.

  5. Questo è tutto!

Impostazione della libreria Kodi su macOS

  1. Kodi si aprirà a schermo intero e visualizzerà i vostri database nella barra laterale. Clicca su Film , poi clicca su Inserisci la sezione file per iniziare ad importare la tua libreria di film.

    I file dei film e qualsiasi altro supporto devono essere accessibili localmente al dispositivo affinché Kodi possa accedervi. Questo potrebbe significare su un disco rigido, o su un server di rete. Se non riesci a trovare i file nel Finder, non sarai in grado di aggiungerli a Kodi.

  2. Fare clic su Aggiungere video in fondo all’elenco delle cartelle.

  3. Clicca Sfoglia , quindi seleziona la directory dove sono conservati i tuoi film.

  4. Cliccare OK quando si raggiunge la cartella desiderata, quindi cliccare nuovamente su OK per aggiungere il contenuto della cartella al database.

  5. Premere ESC per tornare al menu principale, quindi cliccare Film .

    Premere ESC per tornare indietro di una schermata in qualsiasi momento.

  6. Nella finestra pop-up che ne risulta, intitolata «This directory contains», cliccare Movies per impostare il tipo di metadati. Questo dirà a Kodi di connettere automaticamente i film con i relativi metadati dal Movie Database. Vedrai l’azione in corso in alto a destra del tuo schermo.

  7. È possibile continuare ad aggiungere spettacoli televisivi, musica e altri tipi di media scegliendo l’apposita sezione della biblioteca e ripetendo i passaggi precedenti. Assicurati di scegliere il tipo di media corretto in modo che Kodi possa allegare i metadati corretti al tuo media.

Lavorare con componenti aggiuntivi e plugin in Kodi per Mac

La funzionalità di Kodi può essere estesa in modo significativo con add-on o plugin. È possibile trovare i plugin approvati ufficialmente nella libreria di plugin e add-on di Kodi; Kodi si sforza di escludere i componenti aggiuntivi che consentono la pirateria. Di conseguenza, esiste un mercato nero di componenti aggiuntivi di Kodi utilizzati per lo streaming di contenuti piratati.

Download dei componenti aggiuntivi ufficiali Kodi per Mac

I componenti aggiuntivi e i plugin ufficiali Kodi sono installati dall’interno dell’applicazione.

  1. Cliccare Add-ons a sinistra, poi cliccare Downloads in fondo al menu quando disponibile. In questo modo verrà visualizzato un elenco di categorie contenenti i componenti aggiuntivi ufficiali di Kodi.

  2. Una volta scelto un componente aggiuntivo da installare, fare clic sul suo nome nell’elenco dei componenti aggiuntivi disponibili.

  3. Nella finestra successiva, fare clic su Install per installare il componente aggiuntivo ed eventuali dipendenze necessarie.

    Ad esempio, il componente aggiuntivo di YouTube installa cinque componenti aggiuntivi necessari per il suo funzionamento. Se avete mai installato un’applicazione attraverso un gestore di pacchetti, avrete familiarità con il processo di ricerca e installazione delle dipendenze prima di poter utilizzare un’applicazione che dipende da esse.

  4. Per utilizzare un add-on, premere ESC per tornare al menu principale Add-on, quindi individuare l’estensione installata nella lista. L’estensione YouTube, per esempio, si trova in Video add-on .

  5. Fare clic sull’icona associata al componente aggiuntivo per iniziare il processo di configurazione. Cliccare attraverso i passi del processo di setup, seguendo le istruzioni così come appaiono.

  6. Una volta completato il processo di configurazione, si verrà indirizzati al menu principale dell’applicazione.

    Noterete che la navigazione dei componenti aggiuntivi in Kodi è principalmente basata sul testo. Ogni cartella del menu contiene una sezione o un’azione del componente aggiuntivo. Qui non vedrete la familiare interfaccia grafica dei servizi di streaming.

  7. Sei finito! L’add-on ufficiale è ora accessibile attraverso il menu add-on di Kodi.

Scarica altri plugin Kodi per Mac

Uno dei punti di forza di Kodi è la sua capacità di trasmettere contenuti in streaming dalla rete BitTorrent. Lo streaming è veloce, robusto e sorprendentemente stabile per un client di streaming video P2P open-source.

Se siete interessati a ricevere estensioni in streaming da fuori del mercato ufficiale di Kodi, come da Exodus, visitate la pagina Fusion Installer di TVAddons e seguite le istruzioni.

Streaming TV in diretta con Kodi su Mac

Con un po’ di perseveranza e di persuasione, Kodi può essere impostato per trasmettere la TV in diretta in streaming. Questo funzionerà per i canali di trasmissione che inviano segnali digitali. Per ricevere questi canali, avrete bisogno di un’antenna digitale compatibile USB collegata al vostro Mac. In alternativa, si può anche eseguire lo streaming della TV in diretta sul televisore, che è più naturale per un’antenna.

Ci sono tre componenti per la TV in streaming con Kodi:

  • Server PVR : Interpreta i dati dell’antenna HD e li traduce in file video che possono essere gestiti da Kodi.
  • Add-on PVR per Kodi : Prende i file video del server e li inserisce in Kodi.
  • Interfaccia grafica utente (GUI) : È necessaria un’interfaccia grafica per interagire con tutte queste cose. La tua GUI è l’applicazione Kodi stessa, quindi è tutto a posto.

Non ci sono molti server PVR disponibili per Mac. MythTV, così come EyeTV e TVHeadEnd sono le tre opzioni principali. Seguire le loro istruzioni di installazione è il modo migliore per procedere, in quanto sono le più dettagliate e aggiornate. Assicuratevi di prendere anche i front-end PVR in modo che il contenuto abbia un posto dove andare una volta che è all’interno del vostro Mac.

Kodi è giusto per me?

Gran parte del divertimento con Kodi consiste nello sperimentare nuovi add-on e nel modificare il vostro setup fino a quando non è perfetto. È simile all’esecuzione di una oscura distro di Linux; alcune persone amano il lavoro richiesto, mentre altre no. Se si rientra in quest’ultima categoria, Plex è un’opzione media server migliore. Ma, se volete sporcarvi le mani per creare il perfetto setup dei media, Kodi è pronto per voi.

Deja un comentario