Condivisione di file OS X 10.5 con Windows XP

Impostare Leopard (OS X 10.5) per condividere i file con un PC con Windows XP è un processo abbastanza semplice, ma come ogni attività di rete, è utile per capire come funziona il processo sottostante.

A partire da Leopard, Apple ha riconfigurato il modo in cui è impostata la condivisione dei file di Windows. Invece di avere pannelli di controllo separati per Mac e Windows per la condivisione dei file, Apple ha collocato tutti i processi di condivisione dei file in un unico sistema di preferenza, semplificando l’impostazione e la configurazione della condivisione dei file.

01 di 07

Condivisione di file con OS X 10.5 – Introduzione alla condivisione di file con il vostro Mac

Qui vi accompagneremo attraverso l’intero processo di configurazione del vostro Mac per condividere i file con un PC. Vi descriveremo anche alcuni dei problemi di base che potreste incontrare lungo il percorso.

Cosa ti serve

  • Un Mac con OS X 10.5 o successivo.
  • Un PC con Windows XP. Queste istruzioni sono per Windows XP con Service Pack 3 installato, ma dovrebbero funzionare per qualsiasi versione di Windows XP.
  • Accesso amministrativo sia al computer Windows XP che al computer Mac.
  • Circa mezz’ora del vostro tempo.
  • Oh, e alcuni file che volete condividere.

02 di 07

Condivisione dei file da OS X 10.5 a Windows XP – Le basi

Apple utilizza il protocollo SMB (Server Message Block) per la condivisione di file con gli utenti Windows e con gli utenti Unix/Linux. Si tratta dello stesso protocollo che Windows utilizza per la condivisione di file e stampanti in rete, ma Microsoft lo chiama Microsoft Windows Network.

Apple ha implementato SMB in OS X 10.5 in modo leggermente diverso rispetto alle versioni precedenti del Mac OS. OS X 10.5 ha alcune nuove funzionalità, come la possibilità di condividere cartelle specifiche e non solo la cartella pubblica di un account utente.

OS X 10.5 supporta due metodi di condivisione dei file con SMB: Guest Sharing e User Account Sharing. Guest Sharing consente di specificare le cartelle che si desidera condividere. È anche possibile controllare i diritti che un ospite ha per ogni cartella condivisa; le opzioni sono Sola lettura, Sola lettura e Scrittura e Sola scrittura (Dropbox). Non è però possibile controllare chi può accedere alle cartelle. Qualsiasi persona sulla vostra rete locale può accedere alle cartelle condivise come ospite.

Con il metodo di condivisione dell’account utente, si accede al Mac da un computer Windows con il nome utente e la password del Mac. Una volta effettuato l’accesso, tutti i file e le cartelle a cui normalmente si avrebbe accesso sul Mac saranno disponibili.

Il metodo di condivisione dell’account utente può sembrare la scelta più ovvia quando si desidera accedere ai file Mac da un PC, ma c’è una leggera possibilità che il nome utente e la password possano essere lasciati e accessibili sul PC. Quindi, per la maggior parte degli utenti, si consiglia di utilizzare Guest Sharing, perché consente di specificare la cartella o le cartelle che si desidera condividere e lascia tutto il resto inaccessibile.

Una nota importante sulla condivisione di file SMB. Se la condivisione dell’account utente è disattivata (l’impostazione predefinita), chiunque tenti di accedere al Mac da un computer Windows sarà respinto, anche se fornisce un nome utente e una password corretti. Con la Condivisione dell’account utente disattivata, solo agli ospiti è consentito l’accesso alle cartelle condivise.

03 di 07

Condivisione dei file – Impostare il nome di un gruppo di lavoro

Il Mac e il PC devono essere nello stesso ‘gruppo di lavoro’ perché la condivisione dei file funzioni. Windows XP utilizza un nome predefinito di gruppo di lavoro di WORKGROUP. Se non sono state apportate modifiche al nome del gruppo di lavoro sul computer Windows collegato alla rete, allora si è pronti a partire. Il Mac crea anche un nome predefinito del gruppo di lavoro di WORKGROUP per la connessione alle macchine Windows.

Se avete cambiato il nome del vostro gruppo di lavoro Windows, come molte persone spesso fanno con una rete di home office, allora dovrete cambiare il nome del gruppo di lavoro sul vostro Mac in modo che corrisponda.

Cambiare il nome del gruppo di lavoro sul Mac (Leopard OS X 10.5.x)

  1. Lanciare Preferenze di sistema cliccando sulla sua icona nel Dock.
  2. Fare clic sull’icona Network nella finestra delle preferenze di sistema.
  3. Selezionare Edit Locations dal menu a discesa Location.
  4. Create una copia della vostra attuale posizione attiva.

    1. Selezionate la vostra posizione attiva dall’elenco nella scheda Posizione. La posizione attiva viene solitamente chiamata Automatico e può essere l’unica voce del foglio.
    2. Fare clic sul pulsante del pignone e selezionare Duplicare la posizione dal menu a comparsa.
    3. Digitare un nuovo nome per la posizione duplicata o utilizzare il nome predefinito, che è Copia automatica .
    4. Cliccare il pulsante Done .
    5. .

  5. Fare clic sul pulsante Avanzato .
  6. Selezionare la scheda WINS .
  7. Nel campo Workgroup , inserire lo stesso nome del gruppo di lavoro che si sta utilizzando sul PC.
  8. Cliccate sul pulsante OK .
  9. Cliccare il pulsante Apply .

Dopo aver cliccato sul pulsante Applica, la connessione di rete verrà interrotta. Dopo qualche istante, la vostra connessione di rete verrà ristabilita, con il nuovo nome del gruppo di lavoro che avete creato.

04 di 07

Condivisione dei file da OS X 10.5 a Windows XP – Impostare la condivisione dei file

Una volta che i nomi dei gruppi di lavoro sul Mac e sul PC corrispondono, è il momento di abilitare la condivisione dei file sul Mac.

Attivare la condivisione dei file

  1. Avviare Preferenze di Sistema, cliccando sull’icona Preferenze di Sistema nel Dock o selezionando Preferenze di Sistema dal menu Apple.
  2. Fare clic sull’icona Condivisione , che si trova nella sezione Internet & Rete delle Preferenze di Sistema.
  3. Dall’elenco dei servizi di condivisione a sinistra, selezionare File Sharing cliccando sulla relativa casella di controllo.

Cartelle di condivisione

Per impostazione predefinita, il vostro Mac condividerà la cartella pubblica di tutti gli account utente. È possibile specificare cartelle aggiuntive per la condivisione, se necessario.

  1. Cliccare il pulsante più ( + ) sotto l’elenco Cartelle condivise .
  2. Nel foglio Finder che scende, navigate fino alla posizione della cartella che desiderate condividere. Selezionate la cartella e cliccate sul pulsante Add .
  3. A tutte le cartelle aggiunte vengono assegnati diritti di accesso predefiniti. Il proprietario della cartella ha accesso in lettura e scrittura. Il gruppo ‘Tutti’, che include gli ospiti, ha accesso in sola lettura.
  4. Per modificare i diritti di accesso degli ospiti, clicca Sola lettura a destra della voce ‘Tutti’ nella lista degli utenti.
  5. Apparirà un menu a comparsa che elenca i quattro tipi di diritti di accesso disponibili.

    1. Leggere e scrivere. Gli ospiti possono leggere i file, copiare i file, creare nuovi file e modificare i file memorizzati nella cartella condivisa.
    2. Sola lettura. Gli ospiti possono leggere i file, ma non modificare, copiare o cancellare i dati nella cartella condivisa.
    3. Solo scrittura (Dropbox). Gli ospiti non possono vedere i file memorizzati nella cartella condivisa, ma possono copiare i file e le cartelle nella cartella condivisa. I Drop Box sono un buon modo per permettere ad altri individui di darti i file senza poter visualizzare alcun contenuto sul tuo Mac.
    4. Nessun accesso. Come suggerisce il nome, gli ospiti non potranno accedere alla cartella specificata.
  6. Selezionare il tipo di diritto di accesso che si desidera assegnare alla cartella condivisa.

05 di 07

Condivisione dei file da OS X 10.5 a Windows XP – Tipi di condivisione SMB

Con le cartelle condivise selezionate e i diritti di accesso impostati per ciascuna delle cartelle condivise, è il momento di attivare la condivisione SMB.

Abilitare la condivisione SMB

  1. Con la finestra del pannello delle preferenze di condivisione ancora aperta e Condivisione file selezionata dall’elenco Servizio , fare clic sul pulsante Opzioni .
  2. Posizionare un segno di spunta accanto a Condividere file e cartelle utilizzando SMB .

La condivisione degli ospiti è controllata dai diritti di accesso che hai concesso alla cartella o alle cartelle condivise nella fase precedente. È inoltre possibile attivare la condivisione dell’account utente, che consente di accedere al Mac da un computer Windows utilizzando il nome utente e la password del Mac. Una volta effettuato l’accesso, tutti i file e le cartelle a cui si ha normalmente accesso sul Mac saranno disponibili dal computer Windows.

La condivisione dell’account utente ha alcuni problemi di sicurezza, il principale dei quali è che le PMI memorizzano le password in un metodo leggermente meno sicuro del normale sistema di file sharing di Apple. Anche se è improbabile che qualcuno possa accedere a queste password memorizzate, è una possibilità. Per questo motivo, non consigliamo di abilitare la condivisione dell’account utente se non su una rete locale molto affidabile e sicura.

Abilitare la condivisione del conto utente

  1. Appena sotto l’opzione Condividi file e cartelle utilizzando l’opzione SMB che hai abilitato con un segno di spunta nel passo precedente è una lista degli account utente attualmente attivi sul tuo Mac. Mettere un segno di spunta accanto ad ogni account utente che si desidera rendere disponibile per la condivisione di account utente SMB.
  2. Inserire la password per il conto utente selezionato.
  3. Ripetere per qualsiasi altro account che si desidera mettere a disposizione di SMB User Account Sharing.
  4. Fare clic sul pulsante Done .
  5. Ora è possibile chiudere il pannello delle preferenze di condivisione.

06 di 07

Condivisione dei file da OS X 10.5 a Windows XP – Impostare l’account ospite

Ora che la condivisione di file SMB è abilitata, avete ancora un altro passo da compiere se volete utilizzare la condivisione di file SMB. Apple ha creato uno speciale account utente Guest specifico per la condivisione di file, ma l’account è disabilitato per impostazione predefinita. Prima che chiunque, incluso voi, possa accedere alla condivisione di file SMB come ospite, è necessario abilitare l’account speciale Guest.

Attivare l’account utente ospite

  1. Avviare Preferenze di Sistema, cliccando sull’icona Preferenze di Sistema nel Dock o selezionando Preferenze di Sistema dal menu Apple.
  2. Cliccate sull’icona Account , situata nell’area Sistema della finestra Preferenze di sistema.
  3. Fare clic sull’icona del lucchetto nell’angolo in basso a sinistra. Quando richiesto, fornire il nome utente e la password dell’amministratore. (Se hai effettuato l’accesso con un account amministratore, dovrai fornire solo la password).
  4. Dalla lista dei conti selezionare Conto ospite .
  5. Inserire un segno di spunta accanto a Consentire agli ospiti di connettersi alle cartelle condivise .
  6. Fare clic sull’icona del lucchetto nell’angolo in basso a sinistra.
  7. Chiudere il pannello delle preferenze di Account.

07 di 07

Condivisione di file da OS X 10.5 a Windows XP – Mappatura delle condivisioni di rete

Ora avete configurato il vostro Mac per condividere cartelle o account utente utilizzando SMB, il protocollo di condivisione dei file utilizzato dai computer Windows, Linux e Unix.

Una cosa fastidiosa che ho notato quando condivido i file con le macchine Windows è che le cartelle condivise a volte scompaiono dalle postazioni di rete di Windows XP. Un modo per ovviare a questo problema intermittente è utilizzare l’opzione Mappa su unità di rete di Windows XP per assegnare le cartelle condivise alle unità di rete. Questo fa pensare a Windows che le cartelle condivise siano dischi rigidi e sembra eliminare il problema delle cartelle che scompaiono.

Cartelle mappa condivisa per i drive di rete

  1. In Windows XP selezionare Avvio ; Risorse del computer .
  2. Nella finestra Risorse del computer, selezionare Map Network Drive dal menu Strumenti.
  3. Si aprirà la finestra Map Network Drive.
  4. Utilizzare il menu a discesa nel campo Drive per selezionare una lettera di unità. Ci piace etichettare le unità di rete partendo dalla lettera Z e lavorando a ritroso attraverso l’alfabeto per ogni cartella condivisa, poiché molte delle lettere all’altra estremità dell’alfabeto sono già prese.
  5. Accanto al campo Cartella, fare clic sul pulsante Sfoglia . Nella finestra Browse for Folder che si apre, espandere l’albero dei file per visualizzare quanto segue: Intera rete, Microsoft Windows Network, il nome del vostro gruppo di lavoro, il nome del vostro Mac. Verrà ora visualizzato un elenco di tutte le cartelle condivise.
  6. Selezionare una delle cartelle condivise e fare clic sul pulsante OK .
  7. Se si desidera che le cartelle condivise siano disponibili ogni volta che si accende il computer Windows, mettere un segno di spunta accanto a Riconnetti al login .
  8. Cliccare il pulsante Fine .

Le cartelle condivise appariranno ora sul computer Windows come dischi rigidi a cui si può sempre accedere tramite Risorse del computer.

Deja un comentario