Cosa si può fare con l’applicazione Snapseed?

Snapseed è un’app per il photo-editing. È gratuita. Non è distruttiva. È più potente di Instagram, e se hai spazio sul tuo smartphone o tablet, dovresti scaricare subito Snapseed, anche se sei un fotografo professionista.

Snapseed è un’acquisizione di Google acquisita per potenziare le capacità fotografiche di Google. Ora è un’applicazione Google con potenti filtri per il photo-editing che puoi utilizzare sul tuo smartphone o tablet. Alcuni vedono Snapseed come una risposta a Instagram, ma è destinato a far parte di un continuo sforzo di Google per migliorare il suo foto-editing e per condividere il software in generale. Nik Software – l’azienda che inizialmente ha realizzato Snapseed – ha sviluppato una vasta gamma di filtri fotografici e prodotti plug-in, specializzati in filtri ad alta gamma dinamica (HDR). Google ha continuato ad aggiungere strumenti all’app per aumentare le sue capacità.

Dove trovare Snapseed

Snapseed è un’applicazione gratuita disponibile sia per dispositivi mobili Android che iOS. Scatta foto sul tuo dispositivo mobile, applica i filtri di Snapseed e condividile sulle piattaforme dei social media.

Snapseed è uno strumento per artisti con caratteristiche avanzate e consigliato per i fotografi seri, ma i suoi controlli facili da usare lo rendono adatto a tutti coloro che amano giocare con le loro immagini. Per i professionisti, è l’app che si usa quando si vuole prendersi un po’ di tempo per realizzare un’immagine avanzata.

Cosa si può fare con Snapseed

Selezionate una foto dalla vostra biblioteca fotografica o scattate una nuova foto. Utilizzare la scheda Looks e selezionare una miniatura nella parte inferiore dello schermo per effettuare la regolazione iniziale della saturazione dell’immagine.

La maggior parte del lavoro di editing viene effettuato nella sezione Tools dell’app. Lì si trovano un pennello curativo, una vignetta e filtri glamour glow filter. Ci sono anche cornici creative, texture ed effetti grunge e di luce. È possibile ruotare e ritagliare le immagini, fissare linee oblique con il filtro Prospettiva e regolare il bilanciamento del bianco delle immagini. Usate il filtro Curve per esercitare un controllo preciso sui livelli di luminosità. Ogni volta che toccate uno strumento, aprite le opzioni che potete provare sulla vostra immagine – cliccate su ogni miniatura per applicare l’effetto alla vostra immagine e vedere come appare.

Altri strumenti includono filtri per le pose della testa, ritratti, sfocatura dell’obiettivo, doppia esposizione e testo.

Quando si è soddisfatti delle modifiche apportate alla propria foto, toccare Esporta . Dalla schermata di esportazione, è possibile condividere l’immagine modificata, salvarla separatamente dalla singola foto o crearne una copia con modifiche permanenti.

L’intero processo è semplice e autoesplicativo. Crea anche dipendenza. Si può vagare di utensile in utensile facendo aggiustamenti, sapendo che nulla è permanente finché non lo si rende permanente.

Snapseed non è una versione desktop di Photoshop. Ciò che Snapseed aggiunge al portafoglio di Google è una migliore esperienza mobile. Il fotoritocco e i filtri di Google+ vanno bene, ma sono per lo più bloccati sul desktop, mentre i filtri di Snapseed sono sul vostro smartphone dove probabilmente avete scattato la foto, e sono potenti.

Requisiti tecnici per Snapseed

L’applicazione gratuita Android App è disponibile presso il negozio Google Play: Android OS 4.4 o successivo

L’applicazione gratuita iOS è disponibile sull’Apple App Store: OS 9.0 o successivo

Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch

Deja un comentario