Cos’è Tron Coin?

Tron, spesso scritto come TRON, è una piattaforma decentralizzata progettata per ottimizzare la distribuzione di contenuti multimediali e applicazioni tra creatori e consumatori.

Come Ethereum e Dragoncoin, Tron è alimentato dalla tecnologia blockchain e supporta sia contratti intelligenti che applicazioni decentralizzate (DApp). La crittovaluta nativa di Tron, Tronix, è progettata per essere utilizzata per effettuare transazioni sulla blockchain, ma può essere utilizzata anche altrove, proprio come Bitcoin.

Chi c’è dietro a Tron?

L’organizzazione che sta dietro a Tron si chiama Fondazione Tron. La Fondazione Tron è stata ufficialmente istituita a Singapore a metà del 2017.

Il fondatore e CEO della società è Justin Sun, un imprenditore cinese che è anche fondatore, presidente e CEO di PEIWO, una popolare applicazione cinese per smartphone livestreaming. Fino all’inizio del 2016, Sun aveva lavorato in precedenza come rappresentante capo e consulente presso Ripple Labs, la società dietro la catena di blocco Ripple e la crittovaluta.

La Fondazione Tron ha sede a Pechino e San Francisco e impiega anche membri del team con sede a Seoul e Tokyo.

In cosa è diversa la Blockchain Tron?

Mentre molti progetti a catena di blocco si concentrano sulle transazioni di criptovaluta, Tron, oltre ad alimentare la propria criptovaluta Tronix, è anche progettata per ospitare contenuti multimediali, distribuire tali contenuti ai consumatori ed eseguire DApp.

Tron è un progetto piuttosto ambizioso che mira ad essere ufficialmente un internet decentralizzato, un app store, un negozio di contenuti digitali e una moneta criptata. All’inizio del 2019, tuttavia, la maggior parte delle funzionalità proposte è ancora in fase di test, con l’eccezione della crittovaluta Tronix e di un piccolo, ma crescente numero di DApp.

Cos’è Tronix (TRX)?

Tronix è la crittovaluta nativa della catena di blocco di Tron. Il suo codice ufficiale utilizzato sulle piattaforme di trading è TRX ed è occasionalmente indicato come Tron Coin, o semplicemente Tron.

Se qualcuno sta parlando di avere un po’ di Tron in un portafoglio software o hardware, probabilmente si riferisce alla crittovaluta Tronix e non alla catena di blocco Tron. Se qualcuno sta discutendo di costruire un’applicazione su Tron, allora starebbe parlando della vera e propria blockchain di Tron.

Tronix è un tipo di Bitcoin?

Tronix non è un tipo di Bitcoin. Bitcoin è un tipo specifico di criptovaluta, o cryptocoin, e Tronix è un altro. Questa distinzione è importante in quanto è impossibile inviare un tipo di crittovaluta a un indirizzo di portafoglio che appartiene a un altro.

Inviare i cryptocoin Tron solo a un indirizzo del portafoglio Tron. Se invii monete Tron a un Bitcoin o ad un altro tipo di portafoglio, perderai i tuoi fondi. Non c’è modo di invertire una transazione di crittovaluta difettosa.

Tronix è spesso indicato come Tron nelle conversazioni sulla crittovaluta e sul trading. Molti siti web, piattaforme di trading e applicazioni utilizzeranno il marchio Tron al posto di Tronix, perché il marchio Tron è più riconosciuto tra gli appassionati di crittografia.

Come posso memorizzare Tron?

Tron, come tutte le crittografie, deve essere conservato su un portafoglio software o hardware compatibile con la sua specifica blockchain.

Un portafoglio software è un’applicazione di base che consente l’accesso ai fondi su una catena di blocco. Anche un portafoglio hardware utilizza un’app ma richiede un oggetto fisico per confermare le transazioni.

Il sito ufficiale di Tron dispone di un ampio elenco di portafogli ufficialmente approvati da scaricare.

I portafogli hardware sono consigliati per la conservazione di grandi somme di criptovaluta grazie alla loro maggiore sicurezza. I portafogli software, come le app per smartphone, sono utili per fare acquisti veloci online e nei negozi.

Che cosa significa Tron?

Non c’è stata alcuna dichiarazione ufficiale sul significato del nome della Fondazione Tron. La parola tron significa letteralmente una bilancia da mercato o una pesatrice e questo si adatta piuttosto bene alla blockchain Tron, vista la sua ambizione di diventare un mercato mediatico decentralizzato dove il valore può essere pesato e scambiato.

Il nome potrebbe anche ispirarsi al franchise cinematografico di Tron della Disney che presenta un mondo digitale creato all’interno di internet. Molti dei materiali di branding della Fondazione Tron, come il video promozionale ufficiale, presentano notevoli somiglianze con le immagini dei film di Tron, in particolare con quelle del secondo film, Tron Legacy.

Dove posso acquistare le Monete Tron Crypto?

Non è possibile acquistare la criptovaluta di Tron, Tronix, con il denaro tradizionale, ma può essere ottenuta scambiando altri cripto per essa su una serie di borse.

Una volta ottenuto il cripto in una compravendita su una borsa, è necessario inviarlo immediatamente ad un portafoglio software o hardware che si controlla. Le borse possono essere violate e non dovrebbero essere usate per conservare la valuta criptata per un periodo di tempo prolungato.

Alcuni cambi di valuta che supportano Tronix sono Binance, Bittrex, Bitfinex e Huobi Pro.

Dove posso usare le monete criptate Tron?

La crittovaluta di Tron, Tronix, può essere utilizzata per acquistare servizi e prodotti sui negozi online che supportano i pagamenti Tronix. Tronix non è accettato in tanti negozi online come Bitcoin, ma c’è un numero crescente di piccoli rivenditori che accettano il cryptocoin.

Mentre l’accettazione di Bitcoin nel mondo reale, i negozi di mattoni e mortai sono in crescita, Tron è una moneta di nicchia in questo campo.

Un modo per spendere Tronix è quello di utilizzarlo per aggiungere fondi alla Spend Visa Card. Questa carta prepagata può essere caricata con una varietà di valute criptate che possono poi essere utilizzate per effettuare pagamenti in qualsiasi negozio online e offline che accetta carte di credito Visa.

La terza opzione per l’utilizzo di Tronix è con una Troncard. Troncard è una carta di pagamento ufficiale di primo livello creata dalla Fondazione Tron con l’obiettivo di rendere i pagamenti in valuta criptata nel mondo reale semplici come l’utilizzo di una carta di credito.

A differenza della Spend Visa Card, Troncard non utilizza alcuna rete di carte di credito esistente e si affida ai pagamenti nativi Tronix tramite Poppy, un processore di pagamento a catena di blocco Tron. I pagamenti con la Troncard possono essere effettuati in modo molto simile a quello che si farebbe con una carta di credito con IC card, toccando la carta su un terminale di pagamento.

L’opzione di pagamento Troncard è stata lanciata in beta privata all’inizio del 2019.

Come è collegato Tron a BitTorrent?

BitTorrent è l’azienda dietro i popolari programmi e applicazioni BitTorrent che sono stati utilizzati per scaricare e distribuire i media dall’inizio degli anni 2000. In media, oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo utilizzano BitTorrent per scaricare o caricare file.

Tron ha acquisito la società BitTorrent e le sue tecnologie nel 2018 e, nel corso dei primi due mesi del 2019, ha unito le tecnologie Tron e BitTorrent per implementare i download di BitTorrent tramite la blockchain Tron.

Il BitTorrent Token (BTT) è stato creato contemporaneamente a questa fusione. Il BitTorrent Token è un token di utilità TRC-10 costruito sopra la blockchain Tron più o meno nello stesso modo in cui numerose crittocurrenze o token sono costruite sopra l’Ethereum. Questa nuova criptovaluta è destinata ad essere utilizzata da coloro che scaricano via BitTorrent per pagare tempi di download più rapidi e per premiare coloro che caricano i file in rete.

Questa fase dell’evoluzione di BitTorrent/Tron viene ufficialmente chiamata Project Atlas. Verrà introdotto per la prima volta tramite l’applicazione µTorrent Classic BitTorrent per computer Windows.

Deja un comentario