Cos’è una Bridge Camera?

Una fotocamera bridge è una fotocamera a obiettivo fisso che combina lo stile del corpo macchina e alcune delle capacità di una fotocamera digitale reflex a obiettivo singolo (DSLR) con l’usabilità di una fotocamera punto e scatto. Non si tratta di una fotocamera DSLR o di una fotocamera point-and-shoot, ma è invece un ibrido con alcune caratteristiche che sono uniche per le fotocamere bridge.

Telecamera a ponte contro DSLR

Per capire cos’è una telecamera a ponte, è necessario prima capire cosa non è. Molte persone vedono la forma di una macchina fotografica a ponte – ha un corpo facile da maneggiare come una DSLR – e suppongono che sia una macchina fotografica DSLR. Non lo è.

Diversi tipi di lenti

La differenza più importante è che le fotocamere DSLR hanno obiettivi intercambiabili . Una fotografia può passare da un 35 mm a un grandangolo o a un obiettivo zoom per assicurarsi di ottenere lo scatto perfetto per ogni immagine.

Una telecamera a ponte ha un obiettivo fisso . C’è un obiettivo, fissato alla telecamera, che non può essere cambiato. Ad essere onesti, l’obiettivo fissato alla telecamera a ponte ha spesso una varietà di capacità. Alcuni offrono anche capacità grandangolari. Ma la caratteristica più notevole di una telecamera a ponte è la capacità di zoom. Le telecamere a ponte sono spesso indicate come super zoom, o mega zoom, perché l’obiettivo fisso può zoomare fino a 400-600 mm, che è molto più grande della maggior parte degli obiettivi DSLR.

Le telecamere DSLR hanno più controllo

L’altra grande differenza tra una DSLR e una telecamera a ponte è il controllo. Una DSLR può avere controlli automatici, ma avrà anche una maggiore gamma di controllo manuale, compresa la possibilità di impostare ogni regolazione – apertura, velocità dell’otturatore, messa a fuoco e molto altro ancora – per un controllo manuale che permette ai fotografi esperti di catturare la foto esatta che immaginano.

Le telecamere a ponte spesso hanno alcuni controlli; di solito possono passare da una modalità di scena all’altra e capacità dell’obiettivo, ma è qui che finisce il controllo su come vengono catturate le immagini. In questo aspetto, le telecamere a ponte sono più limitate, molto simili alle fotocamere point-and-shoot.

Limitazioni delle telecamere a ponte

Oltre alle limitazioni sopra menzionate, le telecamere a ponte possono avere anche altri vincoli. Ad esempio, anche se le telecamere bridge spesso hanno capacità di zoom ultra-lungo, questo potrebbe non essere un vantaggio come sembrerebbe.

Più un obiettivo zooma a lungo, meno stabile diventa la fotocamera. Anche se molti produttori di fotocamere a ponte cercano di contrastare questo fenomeno con caratteristiche di stabilità e anti-shake, quando l’obiettivo è esteso al suo zoom più lungo, l’immagine può ancora apparire leggermente sfocata o avere più rumore, che è una variazione di colore non corretta a livello di pixel, di quanto ci si aspetterebbe. L’aggiunta di un treppiede quando si scattano foto a lungo raggio aiuta, ma non risolve completamente questi problemi.

Un altro problema che gli utenti segnalano è che le fotocamere a ponte non sono ideali per le situazioni di ripresa ad alta velocità, come la fotografia sportiva in cui il soggetto è in movimento. Le riprese in queste situazioni possono introdurre rumore, o causare immagini leggermente sfocate.

Le fotocamere bridge possono anche avere limitazioni di file per i fotografi che preferiscono utilizzare Photoshop o altre funzionalità di editing delle immagini per ritoccare le loro foto. La maggior parte delle fotocamere bridge non è in grado di catturare immagini in formato RAW, che è meno elaborato, consentendo un maggiore controllo durante l’editing. Invece, le fotocamere bridge di solito elaborano le immagini in formato JPEG, che è un formato di compressione che riduce le dimensioni delle immagini rimuovendo i pixel che il software della fotocamera considera non importanti.

Capacità delle telecamere a ponte

Se da un lato le macchine fotografiche a ponte hanno alcune caratteristiche che i fotografi professionisti troverebbero di ostacolo alla produzione di grandi immagini, per il fotografo occasionale, o per il principiante della fotografia, dall’altro offrono anche una pletora di caratteristiche utili. Per esempio, la maggior parte delle fotocamere bridge hanno capacità video HD che includono doppi microfoni stereo che permettono di catturare sia grandi video che suoni.

Le telecamere a ponte hanno anche un grande formato LCD che permette ai fotografi di vedere l’immagine che stanno catturando e spesso lo schermo si inclina o ruota per consentire una migliore visione da diverse angolazioni. Questo, combinato con le capacità di stabilizzazione dell’immagine, permette ai nuovi fotografi di catturare immagini migliori di quelle che potrebbero essere in grado di ottenere con una fotocamera punto e scatto.

Il costo delle telecamere a ponte

Alcuni fotografi in erba guardano le macchine fotografiche a ponte supponendo che riducano il costo di entrare in fotografia. Questo non è vero. I prezzi delle fotocamere bridge possono essere più bassi rispetto alle fotocamere DSLR di fascia alta, ma ci sono fotocamere bridge che costano tanto quanto quelle DSLR. E generalmente costano più delle fotocamere a punta e a scatto.

Dove i fotografi amatoriali o occasionali troveranno il vantaggio di investire in una fotocamera a ponte più efficiente in termini di costi rispetto all’acquisto di una DSLR è nel costo degli obiettivi aggiuntivi. Poiché la fotocamera a ponte ha un obiettivo fisso multifunzione, una volta acquistata la fotocamera non ci sono costi aggiuntivi. Gli utenti di fotocamere DSLR devono acquistare obiettivi diversi per scopi diversi e tali obiettivi spesso costano tanto o più del corpo macchina.

Chi dovrebbe usare una Bridge Camera?

I fotografi professionisti possono trovare le telecamere a ponte limitanti. L’impossibilità di controllare manualmente le impostazioni della fotocamera e l’essere limitati a certi formati di file non consentono il massimo controllo sui risultati finali delle fotografie scattate.

Gli utenti occasionali – fotografi di famiglia, o qualcuno che vuole avere una macchina fotografica in giro per quelle occasioni speciali – e i fotografi in erba che stanno appena iniziando a imparare a comporre le foto troveranno che una macchina fotografica a ponte offre un bel passaggio da una macchina fotografica punto e scatto. Permette al fotografo di avere un certo controllo e di personalizzare la lunghezza focale degli scatti senza dover indovinare le altre impostazioni necessarie per catturare una grande foto.

Deja un comentario