Il tuo dispositivo intelligente ti sta spiando?

In questo mondo sempre connesso, dove tutto, dai nostri altoparlanti agli elettrodomestici, è «intelligente» e «connesso», è facile essere paranoici sulla nostra privacy. I dispositivi intelligenti collegati in rete nella nostra casa ci stanno spiando? Dovremmo essere preoccupati? Le risposte brevi sono una specie di , e forse .

Dispositivi collegati come l’Echo di Amazon e il Fitbit fitness tracker sono stati persino utilizzati come testimoni criminali, e la polizia ha utilizzato la loro tecnologia all’avanguardia per raccogliere le prove.

Il prezzo che paghiamo per la personalizzazione

I dispositivi intelligenti, come gli altoparlanti intelligenti e gli assistenti intelligenti, sono collegati a Internet e offrono servizi personalizzati per semplificarci la vita. Ma questi servizi personalizzati richiedono la raccolta di dati. Google, ad esempio, sa un bel po’ di cose su di voi, dai siti web che avete visitato e dalle applicazioni a cui siete abituati dove avete viaggiato e qualsiasi cosa abbiate detto dopo «OK Google» quando usate Google Now o Google Assistant.

Per informarvi sulle condizioni del traffico sul vostro tragitto di ritorno a casa, Google Maps, Waze o Apple Maps devono sapere dove vivete e il tempo medio di guida per gli altri utenti lungo lo stesso percorso. Per consigliarvi un film che vi piacerà, Netflix deve sapere cosa avete visto in passato. Il vostro termostato Nest deve conoscere le vostre preferenze di temperatura e il vostro programma per risparmiare sulla bolletta del riscaldamento. Qualsiasi applicazione o sito web che si basa sulle entrate pubblicitarie deve sapere a cosa sei interessato per poter pubblicare annunci sui prodotti che probabilmente comprerai.

Se da un lato questa trasparenza dei dati è il prezzo che paghiamo per la personalizzazione, dall’altro c’è un grande potenziale di abuso quando tutti questi dati personali vengono memorizzati nel cloud. Gli hacker e altri attori malvagi potrebbero creare scompiglio con i nostri dati.

La buona notizia è che ci sono modi per controllare alcuni dei dati raccolti su di noi, in particolare quando si tratta di assistenti virtuali per la casa intelligente come Amazon Echo, smart TV e console di gioco, e persino il microfono e la telecamera del nostro computer.

Prendere il controllo di Alexa

Amazon Echo, alias Alexa, ascolta la parola «Alexa» per default, che attiva l’assistente. Dopo essere stato attivato, il dispositivo registra quello che lei dice, per esempio, «Alexa, raccontami una barzelletta».

Se l’idea che Alexa registri la tua vita ti mette a disagio, ci sono modi per ottenere più privacy.

Trovare, gestire e cancellare le registrazioni di Alexa

Utilizza la pagina delle impostazioni di Alexa Privacy per accedere e gestire i dati delle tue interazioni con Alexa, inclusa la cancellazione delle registrazioni e la cronologia dei dispositivi intelligenti.

Per cancellare le registrazioni;

  1. Accedere alla pagina delle impostazioni di Alexa Privacy.

  2. Selezionare Rivedere cronologia voce .

    .

  3. Selezionare una delle opzioni sotto Intervallo date .

    .

  4. Contrassegnare le interazioni registrate che si desidera cancellare, quindi selezionare Cancellare le registrazioni selezionate .

Se siete preoccupati per le registrazioni che Google Assistant può avere dei vostri comandi vocali e delle vostre conversazioni, cancellate quelle registrazioni con pochi semplici passi.

Gestire la cronologia dei dispositivi Smart Home di Alexa

Alexa interagisce con dispositivi domestici intelligenti di terze parti, come i termostati intelligenti, e raccoglie dati. Per cancellare i dati della cronologia di terze parti:

  1. Andare alla pagina delle impostazioni di Alexa Privacy e selezionare Gestire la cronologia dei dispositivi Smart Home .

  2. Per cancellare il contenuto, fare clic sul pulsante Elimina la cronologia dei dispositivi di casa intelligenti .

Cambiare il nome di Alexa

Cambia la parola d’ordine di Alexa per evitare di svegliarla accidentalmente. Questo è anche un modo per evitare acquisti accidentali di Amazon attraverso Amazon Echo.

Gli Homedoes di Google non consentono attualmente di cambiare la «parola calda» da «OK Google» o «Hey Google».

  1. Nell’app Alexa selezionare l’icona Devices .

  2. Selezionare l’apparecchio, quindi selezionare Wake Word .

  3. Selezionare una parola chiave dalla lista, quindi selezionare OK .

  4. Salva le tue modifiche.

Mute Amazon Echo o il microfono di Google Home

Sia l’Amazon Echo che gli assistenti di Google Home hanno un pulsante del microfono che si può attivare o disattivare per ottenere un po’ più di privacy.

Istruire Google Home a smettere di ascoltare con questo comando vocale: «OK Google, spegni il microfono». Google Home dovrebbe confermare che il microfono è spento e le luci dovrebbero spegnersi. Una volta che si comanda a Google Home di spegnere il microfono, esso non obbedirà a un comando verbale per riaccenderlo (che è come dovrebbe essere.) Riaccendere Google Home utilizzando il pulsante sul dispositivo stesso.

Con Alexa, è necessario utilizzare il pulsante fisico per spegnerlo. Come in Google Home, dovresti vedere delle luci che indicano quando il tuo Amazon Echo è «sveglio» e in ascolto.

I microfoni silenziosi possono ancora sentirti? Anche se è improbabile, scollegate il cavo di alimentazione se siete ancora preoccupati.

Smart TV e console di gioco

Le Smart TV e le console di gioco accettano e rispondono anche ai comandi vocali.

La Xbox, in particolare, è un dispositivo sofisticato che, oltre ai microfoni, dispone di telecamere per il controllo dei gesti e il riconoscimento del volto. Se siete preoccupati per il suo potenziale di spionaggio, spegnete la vostra Xbox quando non è in uso. Se siete ancora preoccupati, mettete l’unità su una ciabatta elettrica e, dopo aver spento la Xbox con il pulsante di accensione, spegnete l’unità sulla ciabatta elettrica.

Alcune smart TV o dispositivi TV (come l’Amazon Fire TV) hanno microfoni sul televisore o sul telecomando che consentono di utilizzare comandi vocali. Ma il problema di spionaggio più comune associato alle smart TV è rappresentato dai metadati. Le TV collegate a Internet possono tenere traccia delle vostre abitudini di visione e utilizzarle per vendere pubblicità.

Se non volete che il vostro televisore sia così intelligente, WIRED ha una serie di istruzioni su come disattivare queste funzioni sulla maggior parte delle marche di smart TV.

Nel 2014, Vizio ha utilizzato i suoi televisori intelligenti per raccogliere e vendere dati su milioni di clienti a loro insaputa e senza il loro consenso. Vizio ha risolto il reclamo per 2,2 milioni di dollari.

Controllo del microfono e della telecamera del computer

Il vostro computer, di gran lunga, ha il maggior potenziale per spiarvi. E questo va oltre il consueto data mining di Facebook, Microsoft o Google.

Poiché il computer è destinato ad essere modificato con nuovi software, è più sofisticato degli assistenti virtuali e degli apparecchi ad attivazione vocale. Questo nuovo software dovrebbe offrire correzioni e miglioramenti, ma, purtroppo, si potrebbe anche essere infettati da spyware e malware. Questo tipo di software è in grado di tracciare i tasti premuti o di spiarvi di nascosto attraverso la webcam. È possibile che un software dannoso attivi la webcam o il microfono senza attivare la spia luminosa.

Tenete aggiornata la vostra protezione antivirus e considerate la soluzione a bassa tecnologia, ma efficace, di coprire la vostra webcam con una nota adesiva quando non la utilizzate e di scollegare le webcam USB quando non sono in uso. Coprite il microfono incorporato del vostro computer con del nastro adesivo e utilizzate un microfono USB o una cuffia auricolare quando necessario.

Imparate a non farvi spiare dalla telecamera del vostro Mac.

Deja un comentario