Misurazione dei livelli sonori – Decibel (dB) in Home Theater

Due dei nostri sensi più importanti sono la vista e l’udito. Con le orecchie, rileviamo i cambiamenti del suono dal più dolce sussurro al più forte tuono.

Come sentiamo

Sentiamo il suono (che sono onde che si muovono attraverso l’aria, l’acqua o un altro mezzo compatibile) quando raggiunge il nostro orecchio esterno, che lo incanala attraverso il canale uditivo fino al timpano

Cosa determina il Loudness of Sound

L’intensità o il volume del suono è determinato da una moltitudine di fattori, che includono una combinazione della quantità d’aria che raggiunge l’orecchio dall’originatore del suono, e la distanza delle nostre orecchie dal punto di origine del suono.

La scala di decibel

Per quantificare il volume dei suoni, è stata creata la scala dei decibel.

Le nostre orecchie rilevano i cambiamenti di volume in modo non lineare. Un decibel è una scala logaritmica di volume.

Una differenza di 1 decibel è percepita come una variazione minima di volume, una differenza di 3 decibel è una variazione moderata, e una differenza di 10 decibel è percepita dall’ascoltatore come un raddoppio del volume. I decibel sono designati dalle lettere: dB.

0 dB è la soglia dell’udito – Altri esempi includono:

  • Sussurro: 15-25 dB
  • Rumore di fondo: circa 35 dB
  • Normale background a casa o in ufficio: 40-60 dB
  • Voce parlante normale: 65-70 dB
  • Culmine orchestrale: 105 dB
  • Musica rock dal vivo: 120 dB+
  • Soglia del dolore: 130 dB
  • Aereo a reazione: 140-180 dB

Come viene applicata la scala di decibel

La scala di decibel viene applicata alla musica e all’home theater nel modo seguente.

Per gli amplificatori, i decibel sono una misura della potenza necessaria per produrre uno specifico livello di uscita sonora. Tuttavia, c’è di più.

Affinché un amplificatore o ricevitore sia due volte più rumoroso di un altro, è necessaria un’uscita in potenza 10 volte maggiore. Un ricevitore con 100 WPC è capace di un volume doppio rispetto ad un amplificatore da 10 WPC. Un ricevitore con 100 WPC deve essere di 1.000 WPC per essere due volte più rumoroso.

I decibel sono utilizzati anche in relazione all’uscita sonora di altoparlanti e subwoofer a frequenze specifiche, a livelli di volume specifici. Un altoparlante può avere la capacità di emettere una gamma di frequenze da 20Hz a 20kHz, ma a frequenze inferiori a 80 Hz, il livello di uscita sonora (volume) può essere inferiore a -3dB. Ciò è dovuto al fatto che è necessaria una maggiore potenza di uscita a frequenze più basse per produrre lo stesso livello di volume.

La scala in dB è applicata alla capacità di uscita del livello sonoro di un altoparlante specifico quando viene alimentato un tono trasportato da un watt di potenza. Ciò significa che un altoparlante che può produrre un’uscita sonora di 90 dB o superiore quando alimentato con un segnale audio di un watt è considerato avere una buona sensibilità.

Tuttavia, solo perché un altoparlante ha una buona sensibilità non significa automaticamente che sia un «buon» altoparlante. Un altoparlante che ha bisogno di più potenza per produrre il suono indica più spesso la quantità di potenza necessaria affinché l’altoparlante produca un suono udibile. Altri fattori, tra cui la risposta in frequenza, la distorsione, la gestione della potenza e la costruzione dell’altoparlante, sono anch’essi importanti.

Per i videoproiettori, la scala dei decibel viene utilizzata per misurare la quantità di suono prodotta dalla ventola di raffreddamento. Se un videoproiettore ha un rumore della ventola di 20dB o meno, questo è considerato molto silenzioso. A meno che non siate seduti vicini, non dovreste essere in grado di sentire la ventola – se lo fate, non dovrebbe distrarvi.

Come misurare i decibel

Con la conoscenza di cosa sono i decibel e di come si inseriscono nella musica e nell’ascolto home theater, la domanda è: «Come si possono misurare?

Per i consumatori, un modo per misurare i decibel è un fonometro portatile.

Se portate un fonometro ad un film o ad un concerto, scoprirete quanto sono rumorosi!

Esempi di fonometri includono:

Sonorimetro per strumenti ad ancia – Acquista da Amazon

BAFX Products Basic Sound Meter – Acquista da Amazon

Extech 407730 Sound Meter – Acquista da Amazon

Ci sono anche applicazioni di misurazione del suono che funzionano con il microfono in molti smartphone.

In casa, la maggior parte dei ricevitori home theater sono dotati di generatori di toni di prova integrati, è possibile utilizzare questi toni per determinare il livello di decibel generato per ogni altoparlante ad un determinato livello di volume. Una volta determinato il livello di decibel generato da ciascun altoparlante utilizzando il fonometro, è possibile regolare i livelli di volume dei singoli altoparlanti in modo che l’intero sistema di altoparlanti corrisponda. Quando tutti gli altoparlanti registrano lo stesso livello di decibel a un determinato livello di volume, l’esperienza di ascolto del suono sarà equilibrata.

Misurazione dei decibel senza fonometro

Molti ricevitori home theater sono dotati di un sistema automatico di correzione automatica degli altoparlanti/correttore/regolazione della camera, che non richiede l’uso di un fonometro separato.

A seconda della marca/modello del ricevitore, questi sistemi hanno nomi diversi: Anthem Room Correction (Anthem AV), Audyssey (Denon/Marantz), AccuEQ (Onkyo), Dirac Live (NAD), MCACC (Pioneer), DCAC (Sony) e YPAO (Yamaha).

Un microfono in dotazione si inserisce nella parte anteriore del ricevitore e si posiziona nella posizione di seduta principale. Quando richiesto, il ricevitore invia dei toni di prova ad ogni altoparlante che viene prelevato dal microfono e rimandato al ricevitore.

Il ricevitore determina quindi il numero di altoparlanti, la distanza di ciascun altoparlante dalla posizione di ascolto e le dimensioni di ciascun altoparlante (piccolo o grande). Utilizzando queste informazioni, il ricevitore calcola la relazione «ottimale» del livello degli altoparlanti (espressa in decibel) tra gli altoparlanti (e il subwoofer), insieme al miglior punto di crossover tra gli altoparlanti e il subwoofer.

Deja un comentario