Perché il vostro rilevatore di monossido di carbonio fa bip

Il monossido di carbonio è un gas incolore e inodore che può accumularsi in spazi chiusi come la vostra casa o l’ufficio. Poiché non si può sentire l’odore o vedere il monossido di carbonio, si può subire danni permanenti, o addirittura la morte, prima di notare l’insorgenza dei sintomi. Quando funzionano correttamente, i rilevatori di monossido di carbonio vi avvertono della presenza di questo gas mortale in tempo per intraprendere un’azione salvavita. Ma cosa succede se il vostro rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico senza motivo apparente?

Anche se è essenziale prendere sul serio qualsiasi allarme del vostro rilevatore di monossido di carbonio, ci sono casi in cui esso emette un segnale acustico o cinguetta in una situazione di non emergenza. Ecco i motivi più comuni per cui un rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico e cosa fare quando succede.

Cause del segnale acustico dei rivelatori di monossido di carbonio

Quando un rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico o un cinguettio a intervalli regolari, di solito è dovuto a un problema della batteria o a un guasto o un guasto interno.

Ecco le cose principali che possono causare il bip di un rivelatore di monossido di carbonio:

  • Problemi con la batteria : Quando lo stato della batteria scende al di sotto di un set point, la maggior parte dei rilevatori di monossido di carbonio emette un segnale acustico o un cinguettio ogni 30 secondi fino a un minuto. Se si dispone di un rilevatore di monossido di carbonio ad innesto, la batteria di riserva potrebbe essere difettosa o installata in modo errato.
  • Guasti interni : Quando un rilevatore di monossido di carbonio soffre di un difetto interno, di solito emette un segnale acustico o un cinguettio a intervalli regolari. Alcune unità, compresi i rilevatori di monossido di carbonio intelligenti, possono fornire informazioni sul problema.
  • Fine vita : I rivelatori di monossido di carbonio hanno una durata di vita limitata. Quando un’unità raggiunge la fine della sua vita, inizia a emettere un segnale acustico o un cinguettio a intervalli regolari per farvi sapere che è ora di sostituirla. La frequenza dipende dal modello specifico, ma in genere emetterà un segnale acustico più spesso di un rivelatore che ha una batteria debole.
  • Falso allarme : A volte, un rivelatore si spegne anche se non sembra esserci un problema di monossido di carbonio. In questo caso, prima di resettare l’unità, è necessaria una certa risoluzione dei problemi.

Non ci si può fidare di un rilevatore di monossido di carbonio che emette un segnale acustico o un cinguettio a intervalli regolari per avvertire la presenza di monossido di carbonio.

Fonti di monossido di carbonio

Il monossido di carbonio è solitamente prodotto in casa da dispositivi a combustibile, come forni, stufe, asciugabiancheria a gas e persino caminetti. In circostanze normali, questi dispositivi rilasciano pochissimo monossido di carbonio, ma questo può cambiare in caso di malfunzionamento.

Ci sono anche una manciata di fonti pericolose di monossido di carbonio che è possibile evitare del tutto. Ad esempio, non si dovrebbe mai utilizzare una griglia esterna o una stufa a propano all’interno. I generatori dovrebbero anche essere azionati a distanza di sicurezza da casa, in quanto creano molto monossido di carbonio durante il funzionamento regolare. Non far mai funzionare un generatore all’interno del garage, anche se la porta del garage è aperta.

Le auto sono anche una fonte potenzialmente pericolosa di monossido di carbonio in casa. Non lasciate mai un’auto in funzione nel vostro garage, specialmente con la porta del garage chiusa. Come i generatori, anche far funzionare un’auto vicino a una finestra o a una porta di casa può causare l’accumulo di gas di scarico all’interno.

È sicuro resettare un rilevatore di monossido di carbonio?

La maggior parte dei rilevatori di monossido di carbonio sono destinati ad essere resettati dopo un allarme (reale o falso), o dopo la sostituzione della batteria. Il reset di un rilevatore di monossido di carbonio è perfettamente sicuro, fintanto che il dispositivo non ha raggiunto la fine della sua vita operativa. È inoltre necessario assicurarsi che non sia presente monossido di carbonio.

Dopo che un rilevatore di monossido di carbonio suona il suo allarme, è fondamentale identificare e rimuovere la fonte di monossido di carbonio e ventilare l’area interessata. I soccorritori possono verificare la presenza di monossido di carbonio e determinare se esiste un pericolo.

Come fissare un rivelatore di monossido di carbonio bip

Se avete determinato che non è presente un pericoloso accumulo di monossido di carbonio, dovrete rintracciare esattamente il motivo per cui è scattato l’allarme.

Se il vostro rilevatore di monossido di carbonio suona un allarme, non correte rischi. Premete il pulsante di test o di reset e poi spostate tutti, compresi gli animali domestici, all’aria aperta. Chiamate i servizi di emergenza e aspettate che vi diano il via libera prima di rientrare nella struttura.

Ecco i passi da compiere se il vostro rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico:

  1. Controllare la batteria

    I problemi di batteria rappresentano la causa più comune dei rivelatori di monossido di carbonio che emettono un segnale acustico. Se il dispositivo emette un segnale acustico o cinguetta a intervalli regolari, tipicamente tra circa 30 secondi e un minuto, è probabilmente a causa di un problema di batteria.

    Alcuni rilevatori di monossido di carbonio sono dotati di una batteria integrata sigillata che è stata progettata per durare la vita del dispositivo. Se si dispone di una di queste unità, sarà necessario sostituirla completamente quando muore.

    Altri rilevatori di monossido di carbonio, comprese le unità plug-in e hard-wired con batterie di riserva, sono dotati di batterie sostituibili. Se avete una di queste unità, provate a sostituire le batterie. Potrebbe anche essere necessario resettare l’apparecchio perché smetta di emettere segnali acustici.

    Alcuni rilevatori di monossido di carbonio includono una spia della batteria che diventa gialla o rossa quando la batteria è debole. Per ulteriori informazioni, consultare il manuale d’uso e manutenzione o contattare il produttore.

  2. Verificare la presenza di errori

    Quando un rilevatore di monossido di carbonio non funziona correttamente, può fornire un’indicazione o un messaggio di errore. Alcune unità hanno un LED che si illumina se viene rilevato un errore, mentre altre hanno un display che visualizza un messaggio come ERR o ERROR . Alcune unità eseguiranno anche un doppio chirp ogni 30 secondi invece di un singolo chirp.

    Di solito è possibile recuperare i codici di errore premendo il pulsante del test o del livello di picco, ma non si può fare molto con uno di questi codici da soli. I produttori di rilevatori di monossido di carbonio richiedono che li contattiate con il vostro codice di errore per ricevere maggiori informazioni.

    I rilevatori di monossido di carbonio intelligenti in genere includono un’applicazione collegata che è possibile installare sul proprio smartphone. Queste applicazioni a volte consentono di visualizzare i messaggi di errore, che possono aiutare a restringere la fonte del problema.

    Se siete sicuri che non sia presente un pericoloso accumulo di monossido di carbonio, provate a pulire l’interno del rivelatore con aria in scatola o con un aspirapolvere. Poi reimpostare l’unità.

    Se l’errore si ripresenta, verificare che non vi sia alcuna fonte di monossido di carbonio in casa, quindi contattare il produttore del dispositivo per ulteriore assistenza. Nella maggior parte dei casi, dovrete sostituire il rilevatore.

    I rilevatori di monossido di carbonio in questo stato non sono in grado di avvertire la presenza di monossido di carbonio. Esercitate estrema cautela, poiché non avrete modo di sapere se il monossido di carbonio è presente in casa vostra fino a quando non risolverete il problema.

  3. Controllare l’età del vostro rilevatore

    I rivelatori di monossido di carbonio sono progettati con una durata di conservazione incorporata perché i loro sensori interni si degradano nel tempo. Dopo un po’ di tempo il sensore non è più in grado di rilevare adeguatamente la presenza di monossido di carbonio e il rivelatore è inutile.

    Se il vostro rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico o cinguetta a intervalli regolari, anche con una batteria nuova, potrebbe aver smesso di funzionare.

    Alcuni rilevatori di monossido di carbonio sono progettati per durare fino a 10 anni. Controllate il vostro manuale d’uso o contattate il produttore se pensate che il vostro sia fallito in anticipo.

    Se il vostro rilevatore di monossido di carbonio emette un segnale acustico per aver raggiunto la fine della sua vita operativa, l’unico rimedio è quello di sostituirlo con una nuova unità.

    Un rilevatore di monossido di carbonio che ha raggiunto la fine della sua vita non suonerà un allarme se il monossido di carbonio si accumula all’interno della vostra casa.

  4. Eliminare le fonti di falsi allarmi

    Se la batteria è a posto, il rilevatore non indica un errore, ed è relativamente nuovo, allora potrebbe essere un falso allarme. In alcuni casi, la vicinanza a un forno a gas o a una stufa può causare problemi.

    Provate a spostare il vostro rilevatore di monossido di carbonio ad almeno 15 piedi di distanza da questi apparecchi e vedete se questo risolve il problema.

    Se il vostro apparecchio a gas non brucia completamente il suo combustibile, creerà quantità eccessive di monossido di carbonio. Se la spia luminosa ha una fiamma gialla o arancione, questo è un indicatore di combustione incompleta. Per evitare l’avvelenamento da monossido di carbonio, è necessario far riparare o sostituire l’apparecchio secondo necessità.

  5. Resettate il vostro rilevatore di monossido di carbonio

Una volta escluso un pericoloso accumulo di monossido di carbonio, ed esaminato questo elenco, potrebbe essere necessario resettare il dispositivo.

Come resettare un rilevatore di monossido di carbonio

Per resettare un rilevatore di monossido di carbonio, è necessario prima collegarlo ad una fonte di alimentazione o installare una batteria nuova. Nella maggior parte dei casi, il processo di reset è automatico, quindi l’obiettivo è quello di silenziare l’allarme mentre il rilevatore si resetta da solo.

Se il rivelatore è stato esposto al monossido di carbonio, spostarlo in una zona con aria fresca prima di resettarlo.

Ecco come si presenta di solito la procedura di reset:

  1. Individuare il pulsante di reset

    Se l’unità non ha un pulsante di reset, potrebbe avere un test, un test/silenziamento o qualcos’altro etichettato. Consultare il manuale d’uso e manutenzione o contattare il produttore se non si riesce a trovare quello corretto.

  2. Tenere premuto il pulsante di reset per almeno 10 secondi

    I rilevatori di monossido di carbonio cablati o collegati ad una presa a muro devono essere alimentati per il processo di reset. Assicurarsi che il dispositivo sia collegato e che l’alimentazione sia disponibile.

  3. Rilasciare il pulsante di reset

  4. Se il dispositivo si è resettato con successo, di solito emette un segnale acustico o illumina brevemente un LED per indicare che funziona. Consultare il manuale d’uso o contattare il produttore per informazioni specifiche sul dispositivo.

Rilevatori di monossido di carbonio intelligenti che emettono un segnale acustico

I rilevatori intelligenti di monossido di carbonio sono a volte progettati per fornire più informazioni rispetto a quelli convenzionali quando si verifica un problema. Questi dispositivi si collegano al vostro sistema di casa intelligente attraverso un hub per la casa intelligente. Di solito, consentono di controllare il rilevatore attraverso un’applicazione sul vostro smartphone.

Le applicazioni intelligenti per il rilevamento del monossido di carbonio forniscono di solito controlli di base, come la possibilità di silenziare l’allarme, utile durante la procedura di reset. Alcune di queste applicazioni sono anche progettate per offrire informazioni diagnostiche utili, che possono aiutare a scoprire perché il rivelatore sta suonando.

Poiché i rilevatori di monossido di carbonio intelligenti sono spesso progettati per fornire informazioni aggiuntive attraverso l’applicazione collegata, assicuratevi di controllare la vostra applicazione in aggiunta ai passaggi sopra descritti. È probabile che il problema sia ancora un problema di batteria o di fine vita, ma l’app può aiutare a individuare la complicazione se si verifica un altro tipo di guasto.

Deja un comentario