Proiettore video o TV – Qual è il migliore per l’Home Theater?

I televisori e i videoproiettori sono utilizzati negli home theater di tutto il mondo, ma a seconda delle vostre esigenze e dei vostri desideri, un’opzione può essere preferibile all’altra. Vediamo alcune delle cose chiave da considerare che possono aiutarvi nella vostra decisione.

TV

  • Ideale per la visione quotidiana di tutti i tipi di contenuti.

  • L’emissione luminosa è abbastanza costante nel tempo.

  • Più luminoso dei videoproiettori.

  • Facile da configurare.

  • La maggior parte dei televisori sono smart TV.

  • Tantissimi televisori 4K disponibili.

Video Proiettori

  • Il meglio per il cinema e i grandi eventi.

  • I videoproiettori che utilizzano le lampade devono essere sostituiti periodicamente.

  • Un’installazione più complessa di un televisore.

  • La maggior parte non ha caratteristiche intelligenti.

  • Non tutti i proiettori «4K» sono veri 4K.

  • Non è luminoso come un televisore – Ha bisogno di una stanza buia.

Visualizzazione diretta contro la visualizzazione riflessa

I televisori emettono luce direttamente dallo schermo e le immagini vengono visualizzate direttamente, mentre la luce contenente le immagini di un videoproiettore viene riflessa da uno schermo prima di raggiungere lo spettatore.

Ciò significa che un televisore è autonomo, ma un proiettore richiede due pezzi per funzionare, il proiettore e una superficie su cui proiettare, come uno schermo, una parete o un foglio.

Dimensioni dello schermo

I televisori hanno dimensioni comprese tra 19 e 88 pollici. La dimensione del televisore che si compra è quella con cui si è bloccati, a meno che non si compri un altro televisore.

La dimensione dell’immagine del videoproiettore è regolabile e, a seconda del modello, può variare da 40 a 300 pollici. Ciò consente di impostare le dimensioni dell’immagine proiettata in relazione alla distanza tra proiettore e schermo e alla distanza tra i sedili.

Contenuto

Considerate cosa guarderete sul vostro televisore o videoproiettore.

Fonti come DVD, TV via etere, streaming, cavo o satellite, un televisore fino a 65 pollici è un’ottima opzione.

Se si guardano molti film e altri contenuti da dischi Blu-ray o Ultra HD, o sorgenti di streaming 1080p/4K, hanno un aspetto eccellente anche su televisori da 65 pollici e più grandi, ma uno schermo di proiezione più grande porta a casa un’esperienza di visione simile a quella di un cinema.

Dimensioni della camera

Poiché i televisori sono autonomi, è possibile collocarli in stanze di qualsiasi dimensione. Anche uno schermo più grande può essere collocato in una stanza piccola, se non vi dispiace sedervi vicino allo schermo.

I videoproiettori in genere richiedono una stanza che fornisca una distanza sufficiente per visualizzare le immagini. Il proiettore di solito deve essere posizionato dietro lo spettatore per proiettare un’immagine di dimensioni sufficienti a fornire un’esperienza di visione su grande schermo.

Ci sono un numero selezionato di proiettori Short Throw che possono essere posizionati più vicino allo schermo e proiettare verso l’alto dal pavimento, dal supporto corto, o verso il basso dal soffitto utilizzando uno speciale gruppo di lenti.

Luce della camera

L’illuminazione della sala è un fattore importante sia per la visione della TV che dei videoproiettori.

Sebbene siano stati fatti dei passi avanti per aumentare l’emissione luminosa dei videoproiettori, consentendo ad alcuni proiettori di fornire immagini visualizzabili in una stanza con luce ambientale, le loro prestazioni sono migliori in una stanza buia.

Anche se i televisori possono essere utilizzati in stanze buie, sono progettati per mostrare una buona qualità dell’immagine in condizioni di luce normale. I televisori a LED/LCD funzionano bene in condizioni di luce normale, mentre i televisori OLED funzionano meglio in un ambiente poco illuminato. Tuttavia, entrambi hanno un buon aspetto in una stanza con illuminazione standard, a meno che non ci siano riflessi della luce proveniente da finestre o lampade.

Soggiorno moderno – Illuminazione sala TV.

Risoluzione

La maggior parte dei televisori disponibili ha una risoluzione di visualizzazione nativa di 4K. I televisori 4K Ultra HD sono disponibili in fasce di prezzo che vanno da meno di 500 dollari a più di 4.000 dollari e in dimensioni dello schermo che vanno dai 40 agli 85 pollici.

Tuttavia, l’implementazione della risoluzione 4K in un videoproiettore è più costoso che in un televisore (la maggior parte dei videoproiettori home theater sono 1080p), e anche se alcuni proiettori 4K hanno un prezzo di soli 1.500 dollari (i proiettori 1080p possono essere trovati a partire da 600 dollari), prendere in considerazione che è ancora necessario acquistare uno schermo. Tuttavia, con la possibilità di proiettare immagini molto più grandi di quelle che i televisori attualmente disponibili possono visualizzare, questa è sicuramente un’opzione.

Non tutti i proiettori con etichetta 4K mostrano la vera risoluzione 4K.

Per rendere le cose più confuse alcuni videoproiettori economici possono essere compatibili con segnali d’ingresso 1080p o 4K, ma la risoluzione del display del proiettore può arrivare fino a 720p. Questo significa che i segnali con risoluzione 1080p e 4K vengono ridimensionati a 720p per la visualizzazione sullo schermo. Il takeaway qui è «attenzione dell’acquirente» con videoproiettori al prezzo di 400 dollari o meno che promuovono la «compatibilità» 1080p o 4K.

Luminosità e HDR

I televisori possono emettere molta più luce di un videoproiettore. Di conseguenza, i televisori sono complessivamente più luminosi e i televisori abilitati all’HDR possono visualizzare immagini codificate in HDR molto meglio di un videoproiettore.

HDR amplia la gamma di luminosità e contrasto dei contenuti appositamente codificati che si traduce nella visualizzazione di immagini più simili a quelle che si vedono nel mondo reale. Tuttavia, poiché i videoproiettori abilitati all’HDR non possono spegnere tanta luce quanto un televisore abilitato all’HDR, i risultati sono più tenui.

3D

Se si cerca l’opzione di visione 3D, purtroppo la produzione di televisori 3D è stata interrotta. Ci sono solo pochi modelli selezionati che possono essere ancora disponibili in fase di autorizzazione o utilizzati.

Tuttavia, molti videoproiettori sono ancora in fase di realizzazione con capacità 3D inclusa. Se state cercando un videoproiettore e desiderate l’opzione di visualizzazione 3D, confermate che il proiettore lo include. Attenzione, nella maggior parte dei casi, dovrete acquistare separatamente gli occhiali 3D richiesti. Avrete anche bisogno di dispositivi sorgente e contenuti compatibili.

Audio

Anche se i sistemi di altoparlanti incorporati nei televisori non sono granché, non è necessario acquistare un sistema audio separato se si ritiene che il suono fornito dal televisore sia adeguato alle proprie esigenze. Inoltre, quasi tutti i televisori forniscono connessioni per un sistema audio esterno. Le soundbar sono un’opzione molto popolare.

Ci sono un numero selezionato di videoproiettori con altoparlanti incorporati (che, come i televisori, non suonano così bene), ma la maggior parte di essi richiede un sistema audio esterno per ascoltare il suono. Inoltre, se si utilizza l’HDMI per collegare la sorgente al proiettore a meno che il proiettore non abbia un’uscita audio, è necessario effettuare un collegamento separato dal dispositivo sorgente ad un sistema audio esterno.

Caratteristiche Streaming/Smart

La maggior parte dei televisori di questi giorni sono dotati di funzioni intelligenti integrate. Ciò significa che si collegano direttamente a internet e possono accedere a una selezione variabile di servizi di streaming internet, come Netflix, YouTube, Hulu, Vudu, Amazon Video, ecc…

D’altra parte, sebbene vi sia un numero minore di videoproiettori disponibili presso aziende come LG e Hisense che hanno caratteristiche di tipo smart TV, la stragrande maggioranza dei modelli fornisce solo ingressi per il collegamento di dispositivi esterni.

Anche se le chiavette e le scatole per lo streaming dei media possono essere collegate a qualsiasi proiettore che abbia un ingresso HDMI, a meno che il proiettore non abbia un audio integrato o un’uscita audio che si colleghi a un sistema audio esterno, non sarà possibile ascoltare i contenuti. Ciò significa che dovrete indirizzare il vostro media streamer attraverso un ricevitore home theater prima che arrivi al proiettore per accedere sia alle immagini che all’audio.

Esempi di piattaforme Smart TV (LG, Samsung, Sony, Roku).

Ricezione TV

Con pochissime eccezioni, i televisori hanno ingressi RF e sintonizzatori integrati per la ricezione di segnali televisivi via etere attraverso un’antenna.

I videoproiettori in genere non hanno connessioni RF o di antenna.

L’unica eccezione è costituita da alcuni dei proiettori disponibili presso LG e l’Hisense. Tuttavia, se si dispone di un sintonizzatore esterno al quale è possibile collegare un’antenna o una scatola cavo/satellitare che ha una o più delle seguenti opzioni di connessione: composito, S-Video, componente, e/o DVI, o HDMI si sarebbe in grado di collegarli ad un videoproiettore.

Quando si acquista un videoproiettore, assicurarsi che abbia le connessioni necessarie, poiché un numero crescente di proiettori sta eliminando le connessioni video analogiche e potrebbe avere solo opzioni di connessione DVI e HDMI.

Sorgente luminosa

Per visualizzare le immagini, i televisori utilizzano un sistema di retroilluminazione (televisori LED/LCD) o i pixel emettono una luce propria (televisori OLED). Questi sistemi sono progettati per durare la vita del televisore con un’attenuazione ridotta nel tempo.

I videoproiettori utilizzano anche una sorgente luminosa (lampade, laser, LED) per proiettare le immagini, ma ci sono cose da tenere in considerazione.

I videoproiettori che utilizzano le lampade come sorgente luminosa hanno una durata limitata. Ciò significa che se si guarda la TV sul proprio videoproiettore per circa quattro o più ore al giorno, potrebbe essere necessario sostituire la lampadina della sorgente luminosa circa ogni 2 anni circa a circa 200-400 dollari (o più) a scoppio. Se si desidera una maggiore durata della lampadina, limitare la visione a circa 12 ore alla settimana e la lampadina della proiezione potrebbe durare diversi anni.

D’altra parte, le sorgenti luminose a LED e a laser, che hanno una durata di vita molto più lunga, vengono incorporate in un maggior numero di proiettori. Man mano che questi proiettori «senza lampada» diventano più convenienti, i problemi di durata della vita associati alle lampadine saranno meno importanti.

Impostazione

Un televisore è più facile da installare di un videoproiettore.

Si mette un televisore su un supporto o lo si monta a parete, si collegano le sorgenti, lo si accende e si eseguono alcuni passaggi richiesti, sia che il televisore sia un modello standard o intelligente.

L’impostazione di un videoproiettore richiede più lungimiranza, come ad esempio:

  • Decidere tra il montaggio a soffitto o il posizionamento del supporto. Se si opta per un proiettore portatile, l’opzione a soffitto non fa per voi.
  • Posizionarlo alla giusta distanza dallo schermo.
  • Assicuratevi che il proiettore sia abbastanza vicino alle vostre sorgenti o, se necessario, implementate qualsiasi opzione di connessione a lunga distanza.
  • Messa a fuoco dell’immagine sullo schermo.
  • Assicurarsi che l’immagine sia conforme alle dimensioni dello schermo.
  • Regolazione dell’illuminazione della stanza.
  • Andare nel menu di impostazione del proiettore ed effettuare eventuali ulteriori regolazioni dell’immagine.

Esempio di opzioni di posizionamento del videoproiettore.

Deja un comentario