Trova gli Hashtag e usali su Twitter: Consigli e trucchi

Imparare a trovare gli hashtag e gli hashtag di ricerca su Twitter può essere impegnativo perché ci sono così tanti strumenti di ricerca di tag e cambiano in continuazione. I tag di Twitter sono utili per organizzare i tweet in conversazioni correlate, ma ci vuole riflessione, ricerca e pianificazione per utilizzarli in modo intelligente.

Twitter Essentials

Per prima cosa, passiamo in rassegna le basi. Gli hashtag di Twitter sono semplicemente parole o frasi precedute dal simbolo dell’hash o dal simbolo della sterlina (#), che le persone inseriscono nei loro tweet per renderli più facilmente ricercabili per argomento.

Il loro valore consiste nel classificare i tweet in modo che diventino parte di una conversazione di attualità, il che dà ai singoli tweet più contesto. In pratica, l’utilizzo di un #hashtag permette di trovare i tweet relativi a un particolare argomento quando le persone cercano sul tag o sulla parola chiave.

Ovviamente, i tweet contrassegnati con lo stesso tag dovrebbero riguardare lo stesso argomento, ed è per questo che la gente li considera parte di una «conversazione» su Twitter.

Perché usare i tag su Twitter?

Gli esperti di Twitter hanno scoperto che, anche se l’uso dei tag può infastidire alcuni lettori, spesso aiuta ad attrarre seguaci e può portare a un maggior numero di retweet di messaggi.

Non ci sono regole o standard reali da seguire per la creazione di tag su Twitter. Chiunque può crearne uno e usarlo come vuole. L’uso dei tag di Twitter è praticamente gratuito e può essere caotico.

Come trovare gli Hashtag con elenchi e ricerche

Esiste una varietà di strumenti di terze parti per aiutare le persone a ricercare le parole usate nelle conversazioni su Twitter, al fine di identificare i tag popolari e avere un’idea migliore di come viene utilizzata una particolare parola chiave o frase.

Leggi di più in questo articolo sulle strategie per la creazione di hashtag se vuoi dei suggerimenti per identificare e creare un tag che si rivelerà utile.

Consultate quindi questo campionario di strumenti per aiutarvi a identificare i tag su Twitter e a cercare gli hashtag più adatti a voi:

  • Hashtags.org – Hashtags.org è considerata la directory principale nel suo genere. Mantiene un ampio database di parole chiave utilizzate su Twitter, permettendo alle persone di analizzare e tracciare la loro popolarità.
  • Twitter Search – Puoi anche inserire #yourhashtag nella casella di ricerca di Twitter per vedere in tempo reale l’elenco dei tweet che utilizzano il tuo tag.
  • Trendistic – Trendistic permette alle persone di tracciare gli argomenti popolari che fanno tendenza su Twitter e di confrontare la relativa popolarità delle parole chiave. Mostra grafici di come l’utilizzo delle parole chiave fluttua a intervalli di un’ora, a intervalli settimanali e persino mensili. Trendistic consente di osservare le tendenze nell’uso delle parole su Twitter confrontando la popolarità di parole e frasi diverse nel tempo.
  • Tagdef – Tagdef traccia i tag di tendenza che stanno diventando sempre più popolari e offre definizioni per loro o spiegazioni sul loro significato. Tagdef, per esempio, ha detto #phnm sta per «Patriot’s Hearth Network Media website». Una caratteristica divertente di tagdef è il pulsante «random top 1000». Facendo clic su di esso verrà visualizzata una selezione casuale tra i 1000 hashtag top 1000 con la sua definizione.
  • Tagalus – Tagalus è una directory interattiva, generata dall’utente, di molte migliaia di tag. Le persone che visitano il sito scrivono le definizioni dei tag e possono valutare varie definizioni per determinare quale sia ritenuta più rilevante per il modo in cui un particolare tag viene effettivamente utilizzato.
  • Twemes – Twemes è fondamentalmente una linea temporale in tempo reale di hashtag che aiuta le persone a identificare e monitorare i tweet che contengono parole chiave popolari mentre vengono inviati. La parola «twemes» è un mashup di «twitter» e «memi» e significa tweet che contengono tag popolari.

Deja un comentario