TV a schermo curvo – Cosa bisogna sapere prima di acquistare

Dopo decenni di CRT a forma di «bolla», seguiti da due decenni di Plasma, poi di schermi piatti LCD, alcuni televisori hanno assunto un aspetto curvo e spumeggiante.

Qual è il motivo di questo diverso design? Alcuni produttori (in particolare LG e Samsung) vi diranno che è per creare un’esperienza di visione televisiva più «immersiva», ma la vera ragione è semplicemente quella di far risaltare alcuni nuovi televisori OLED e 4K Ultra HD più recenti rispetto a quei semplici televisori ole’ 1080p per invogliarvi ulteriormente ad acquistarli.

Sì, sembrano proprio fighi. Ma cosa si ottiene veramente se si acquista un televisore a schermo curvo? Facciamo un passo indietro e parliamo più dettagliatamente della natura dei televisori curvi.

Samsung Q8C Serie Q8C Curvo QLED Ultra HD TV Esempio.

L’argomento dell’esperienza visiva più coinvolgente

Uno dei vantaggi dei televisori a schermo curvo pubblicizzati dai produttori è che offrono un’esperienza di visione più coinvolgente, un po’ come portare un’opzione di visione «IMAX-like» in salotto.

Tuttavia, un fattore che funziona contro questo argomento è che uno schermo curvo è più efficace quando solo una o due persone guardano la TV (specialmente con i televisori delle dimensioni di 55 e 65 pollici). Per coloro che hanno una famiglia o amici che si uniscono alla visione della TV, i requisiti di visione laterale fanno sì che questi spettatori laterali non vedranno l’intera immagine bordo a bordo visualizzata sullo schermo, a causa dei bordi curvi.

L’effetto «IMAX» funziona bene solo per un pubblico in un grande schermo di proiezione a casa o in un ambiente cinematografico dove può essere installato uno schermo che va dal pavimento al soffitto e da parete a parete. In questa configurazione l’intero pubblico si trova all’interno della curva – quindi se si desidera questa stessa esperienza a casa, è necessario sborsare i soldi per un vero e proprio sistema di Home Theater «Imax» – e intendiamo dire, davvero tanti soldi!

Assomiglia di più al 3D e non devi indossare gli occhiali

Non proprio. Se siete seduti al centro dello sweet spot di un grande schermo curvo la vostra visione periferica ottiene un allenamento più naturale, aggiungendo un realismo e una profondità più «panoramica» che non si otterrebbe su un televisore a schermo piatto. Tuttavia, non si ha una vera esperienza 3D.

Se il contenuto 3D viene prodotto bene, la visualizzazione delle immagini attraverso un otturatore attivo o occhiali polarizzati passivi è ancora il modo migliore per visualizzare il 3D in termini di profondità percepita. Anche se i televisori 3D sono stati interrotti nel 2017, l’esperienza di visione 3D è ancora disponibile su molti videoproiettori.

Altri problemi con i televisori a schermo curvo che non vi diranno

  • Riflessioni della luce ambiente: Un grande problema con i televisori a schermo curvo è la riflessione della luce ambientale. Se si guarda un televisore curvo in una stanza che ha finestre, lampade o luce riflessa fuori dalle pareti, ciò che si nota è il modo in cui la luce viene riflessa fuori dallo schermo. A causa dello schermo curvo, la luce riflessa e gli oggetti appaiono deformati, il che può essere molto distraente. Inoltre, a seconda del rivestimento esterno dello schermo, è possibile vedere questi riflessi quando il televisore è spento. Questo non è solo fastidioso per i consumatori (con alcuni che si sentono in colpa per il rimorso dell’acquirente), ma si pensi agli installatori di home theater e agli arredatori d’interni che soffrono di mal di testa nel tentativo di progettare e posizionare l’illuminazione e gli oggetti nella stanza senza causare problemi di riflessione dello schermo televisivo.
  • Visualizzazione fuori asse: Ecco un altro problema critico con i televisori curvi. Non è importante solo l’angolo di visione orizzontale, ma anche quello verticale. Se si è seduti troppo in basso o troppo in alto rispetto al centro dello schermo, si può notare che l’immagine si inchina un po’. Tutti i televisori piatti a LED/LCD hanno in qualche misura problemi di visione fuori asse sia orizzontale che verticale, ma con uno schermo curvo, questi effetti sono esagerati sia sui set LED/LCD che sugli OLED.
  • Distorsione della cassetta delle lettere: Sarebbe bello se tutti i contenuti video riempissero i nostri schermi televisivi, ma purtroppo i contenuti cinematografici e video sono stati e continuano ad essere prodotti in una varietà di rapporti di aspetto. Ciò significa per voi che ci saranno programmi televisivi o film visualizzati con barre nere sia ai lati (pillar boxing) che in alto e in basso (letterboxing). Ciò è particolarmente evidente nei film a schermo extra-largo, come Ben Hur . Su un televisore a schermo piatto, oltre ad essere fastidioso per alcuni, le barre delle cassette a colonna sono dritte verticalmente e le barre delle cassette delle lettere sono dritte orizzontalmente. Tuttavia, su un televisore a schermo curvo, a seconda della curvatura dello schermo e della posizione di visione, le barre orizzontali delle cassette delle lettere possono apparire in qualche modo distorte. La barra nella parte superiore dell’immagine può apparire leggermente piegata verso l’alto ai bordi, mentre la barra nella parte inferiore dell’immagine può apparire leggermente piegata verso il basso ai bordi. Di conseguenza, anche gli oggetti nell’immagine nei punti curvi possono apparire distorti verso l’alto o verso il basso – il che, a seconda del grado di distorsione, può non essere una buona esperienza visiva.
  • Potresti non essere in grado di montare la tua TV curva su un muro: Un grande vantaggio dei televisori a LED/LCD e OLED è che sono così sottili che si possono montare a parete – beh, non sempre. I televisori a schermo curvo LG e Samsung di prima generazione non possono essere montati a parete, e anche se alcuni modelli più recenti possono esserlo, tenete presente che un televisore a schermo curvo montato a parete ha un aspetto un po’ strano quando i lati del televisore spuntano dal muro. L’idea del montaggio a parete è quella di rendere il televisore a filo con la parete. Se state pensando a un televisore a schermo curvo e desiderate montarlo a parete – vedete come appare montato a parete presso un rivenditore locale per assicurarvi che si adatti all’estetica della vostra stanza.

La linea di fondo

Un televisore a schermo curvo fa al caso vostro? Se ne state pensando uno, assicuratevi di dargli un’occhiata approfondita – dal centro, ai lati, sopra l’asse centrale, e sotto l’asse centrale – inoltre, visualizzate alcuni contenuti in cassetta per le lettere – e, se avete intenzione di appenderlo ad una parete – assicuratevi che sia un modello compatibile con il montaggio a parete.

Se non riuscite a decidervi o se vi piace curvo e al resto della famiglia piace piatto, pensereste che un televisore a schermo «pieghevole» o «flessibile» sarebbe fantastico. Tuttavia, anche se tali televisori sono stati dimostrati, al 2018 nessuno di essi è apparso sugli scaffali dei negozi.

Prima di scavare nel portafoglio per l’acquisto di un televisore a schermo curvo, ponetevi le seguenti domande:

  • Perché sto comprando questo televisore?
  • Dove metterò questa TV?
  • Quante persone guarderanno la TV in ogni momento?
  • A parte la curva, il televisore ha tutte le caratteristiche che desiderate sul vostro televisore (LED/LCD, OLED, 1080p o Ultra HD, 3D, Smart Features, etc.)?
  • Come ti sembra la foto?
  • Lo schermo curvo vale davvero il prezzo extra?

Se volete ancora fare il grande passo, date un’occhiata al nostro elenco dei migliori televisori a schermo curvo.

Prospettive aggiuntive sui televisori a schermo curvo

  • My Life With A Curved TV : Parte 1 e parte 2, di David Katzmaier della CNET.
  • I televisori curvi sono migliori dei televisori piatti? di James K. Wilcox, Consumer Reports.

Deja un comentario