Usare Audacity per cambiare la velocità di una canzone senza influire sulla tonalità

Cambiare la velocità di un brano o di un altro tipo di file audio può essere utile in molti scenari diversi. Ad esempio, si potrebbe voler imparare il testo di una canzone ma non si possono seguire le parole perché la riproduzione è troppo veloce. Allo stesso modo, se si sta imparando una nuova lingua usando un set di audiolibri, allora si potrebbe scoprire che le parole sono parlate troppo velocemente; rallentare un po’ le cose potrebbe migliorare la velocità di apprendimento.

Il problema di cambiare la velocità di una registrazione semplicemente alterando la riproduzione, tuttavia, è che di solito comporta anche un cambiamento di tonalità. Se la velocità di una canzone viene aumentata, per esempio, la persona che canta potrebbe finire per suonare come uno scoiattolo.

La soluzione: Allungamento del tempo

Audacity Change Tempo Option

Se avete usato l’editor audio gratuito Audacity, allora potreste aver già sperimentato i controlli di velocità per la riproduzione. Tutto ciò che fa è cambiare la velocità e l’intonazione allo stesso tempo, però. Per preservare l’intonazione di una canzone modificandone la velocità (durata), è necessario usare una cosa chiamata time stretching. La buona notizia è che Audacity ha questa caratteristica.

Segui il tutorial qui sotto per imparare ad usare l’opzione di temporizzazione incorporata di Audacity per modificare la velocità dei tuoi file audio senza influenzare il loro pitch, e come salvare i file modificati.

Importazione e Time Stretching di un file audio

  1. Assicurati di avere l’ultima versione di Audacity. Puoi scaricarla dal sito web di Audacity.

  2. Con Audacity in esecuzione, selezionare File ; Open .

  3. Scegliere il file audio su cui si desidera lavorare cliccandoci sopra e selezionando Apri . Se si riceve un messaggio che dice che il file non può essere aperto, installare il plugin FFmpeg. Questo aggiunge il supporto per molti più formati di quelli forniti da Audacity, come AAC, WMA, ecc.

  4. Per accedere all’opzione time-stretching, scegliere Effetto ; C hange Tempo .

  5. Per velocizzare il file audio, spostare il cursore verso destra e cliccare Anteprima per ascoltare un breve clip. Potete anche digitare un valore nella casella Percent Change se preferite.

  6. Per rallentare l’audio, spostare il cursore a sinistra, assicurandosi che il valore percentuale sia negativo. Come nel passo precedente, è anche possibile inserire un valore esatto digitando un numero negativo nella casella Percentuale di cambiamento . Fare clic su Anteprima per testare.

  7. Quando si è soddisfatti del cambio di tempo, cliccare su OK per elaborare l’intero file audio. Il vostro file originale rimane invariato in questa fase.

  8. Riprodurre l’audio per verificare che la velocità sia OK. In caso contrario, ripetere i passi da 3 a 6.

Salvataggio permanente delle modifiche in un nuovo file

Se si desidera salvare le modifiche apportate, è possibile esportare l’audio come nuovo file. Per fare questo:

  1. Cliccare File ; Esporta .

    .

  2. Per salvare l’audio in un formato particolare, cliccare sul menu a tendina accanto a Salva come tipo e sceglierne uno dalla lista. Potete anche configurare le impostazioni del formato cliccando su Opzioni . In questo modo si aprirà una schermata di impostazioni in cui è possibile modificare le impostazioni di qualità, bitrate, ecc.

  3. Digitare un nome per il proprio file nella casella di testo Nome file e cliccare su Salva .

Se vedete un messaggio che dice che non è possibile salvare nel formato MP3 o ricevete un errore lame_enc.dll, scaricate e installate il plugin LAME encoder. Per maggiori informazioni sull’installazione, leggi questo tutorial di Audacity sulla conversione di WAV in MP3 (scorri verso il basso nella sezione di installazione di LAME) .

Deja un comentario