Utilizzo dell’utilità disco per partizionare un disco in OS X El Capitan’s (10.11)

OS X El Capitan ha apportato un restyling a Disk Utility, l’applicazione multiuso per la gestione delle unità Mac. Pur mantenendo la maggior parte delle sue caratteristiche chiave, tra cui la possibilità di partizionare un disco in più volumi, ha cambiato un po’ il processo.

Se siete esperti nel lavorare con i dispositivi di memorizzazione del vostro Mac, allora questo dovrebbe essere abbastanza semplice; solo alcuni cambiamenti nei nomi o nella posizione delle funzioni di Disk Utility. Se siete nuovi al Mac, questa guida sarà un’eccellente guida su come creare partizioni multiple su un dispositivo di archiviazione.

In questa guida ci concentreremo sulle basi della creazione di partizioni di azionamento. Se avete bisogno di ridimensionare, aggiungere o eliminare partizioni esistenti, troverete istruzioni dettagliate nella nostra guida su come ridimensionare un volume Mac (OS X El Capitan o Later).

Cosa ti serve

  • Un Mac con OS X 10.11 (El Capitan) o successivo.
  • Uno o più dispositivi di memorizzazione che si desidera partizionare.
  • Qualche minuto del vostro tempo. Il processo di partizionamento è relativamente veloce; potreste scoprire che avete passato più tempo a leggere questa guida di quanto non ce ne sia voluto per partizionare effettivamente il vostro disco.

Tuttavia, è una buona idea leggere tutti i passaggi della guida almeno una volta prima di iniziare il processo di partizionamento.

Utilizzo delle nuove funzioni di utilità del disco per partizionare il disco del Mac

La versione di Disk Utility che è inclusa in OS X El Capitan e successivamente permette di dividere un dispositivo di memorizzazione in più partizioni. Una volta completato il processo di partizione, ogni partizione diventa un volume montabile che il Mac può essere utilizzato in qualsiasi modo si ritenga opportuno.

Ogni partizione può utilizzare uno dei sei tipi di formato, quattro dei quali sono esclusivamente per i file system di OS X, e due che possono essere utilizzati dai PC.

Il partizionamento può essere utilizzato per dividere quasi tutti i tipi di dispositivi di memorizzazione, compresi SSD, dischi rigidi e unità flash USB; quasi tutti i dispositivi di memorizzazione che si possono utilizzare con il Mac possono essere partizionati.

Qui, divideremo un’unità in due partizioni. È possibile utilizzare lo stesso processo per creare un numero qualsiasi di partizioni; ci siamo appena fermati a due, perché è tutto ciò che serve per capire il processo di base.

Partizione a Drive

  1. Se l’unità che si desidera partizionare è un’unità esterna, assicurarsi che sia collegata al Mac e accesa.
  2. Avviare Utilità disco , situato a /Applicazioni/Utilità/ .
  3. Utility Disco si aprirà in un’unica finestra divisa in due riquadri, con una barra degli strumenti nella parte superiore.
  4. Il riquadro a sinistra contiene l’unità o le unità e gli eventuali volumi associati alle unità in una vista gerarchica. Inoltre, il riquadro di sinistra divide ulteriormente i dispositivi di memorizzazione disponibili in tipi, come Interno ed Esterno.
  5. Selezionare il dispositivo di memorizzazione che si desidera partizionare dal riquadro di sinistra. È possibile partizionare solo l’unità, non uno qualsiasi dei volumi associati. Le unità di solito hanno nomi che si riferiscono al produttore dell’unità o ad un produttore di involucri esterni. Nel caso di un Mac con un’unità Fusion, può essere semplicemente chiamato Macintosh HD. Per rendere le cose un po’ confuse, sia l’unità che un volume possono avere lo stesso nome, quindi prestare attenzione alla gerarchia visualizzata nel riquadro di sinistra e selezionare solo il dispositivo di memorizzazione in cima ad un gruppo gerarchico.
  6. L’unità selezionata apparirà nel riquadro di destra con dettagli su di essa, come la posizione, il modo in cui è collegata e la mappa delle partizioni in uso. Inoltre, si vedrà una lunga barra che rappresenta come l’unità è attualmente suddivisa. È possibile che appaia come una sola barra lunga se ad essa è associato un solo volume.
  7. Con l’unità selezionata, fare clic sul pulsante Partition nella barra degli strumenti dell’utilità disco.
  8. Un foglio cadrà verso il basso, visualizzando un grafico a torta di come l’unità è attualmente suddivisa. Il foglio mostra anche il nome della partizione attualmente selezionata, il tipo di formato e la dimensione. Supponendo che si tratti di un’unità nuova o appena formattata, il grafico a torta mostra probabilmente un singolo volume.

Come utilizzare il grafico a torta dell’utilità disco per suddividere le unità del Mac

Finora, è stata selezionata un’unità da partizionare e si è portato su il grafico a torta di partizionamento, che visualizza i volumi correnti come fette di torta.

Il partizionamento dell’unità può causare la perdita di dati. Se l’unità che si sta partizionando contiene dei dati, assicurarsi di eseguire il backup delle informazioni prima di procedere.

Aggiungere un volume aggiuntivo

  1. Per aggiungere un altro volume, cliccare il tasto più ( + ) appena sotto il grafico a torta.
  2. Cliccando nuovamente il pulsante più ( + ) si aggiungerà un volume aggiuntivo, dividendo ogni volta il grafico a torta in azioni uguali. Una volta che si dispone del numero di volumi desiderato, è il momento di regolare le loro dimensioni, dare loro un nome e selezionare un tipo di formato da utilizzare.
  3. Quando si lavora sul grafico a torta, è meglio iniziare con il primo volume, che si trova in cima al grafico, e lavorare in senso orario.
  4. Selezionare il primo volume cliccando all’interno dello spazio volume nel grafico a torta.
  5. Nel campo Partizione, inserire un nome per il volume. Questo sarà il nome che verrà visualizzato sul desktop del Mac.
  6. Utilizzare il menu a discesa Formato per selezionare un formato da utilizzare su questo volume. Le scelte sono:

    1. OS X Extended (Giornale): Il default, e più spesso usato il file system sul Mac.
    2. OS X Extended (Case-sensitive, Journaled)
    3. OS X Extended (Dialogato, Crittografato)
    4. OS X Extended (Case-sensitive, Journaled, Encrypted)
    5. MS-DOS (FAT)
    6. ExFat
  7. Fai la tua selezione.

Regolazione del volume

  1. È possibile regolare la dimensione del volume inserendo una dimensione di volume nella casella di testo o afferrando l’ancora della fetta di torta e trascinandola per modificare la dimensione della fetta.
  2. Quest’ultimo metodo per cambiare le dimensioni funziona bene fino ad arrivare all’ultima fetta di torta. Se si inserisce una dimensione inferiore allo spazio rimanente, o si trascina l’ancora della fetta di torta in cima al grafico a torta, si crea un volume aggiuntivo.
  3. Se si crea un volume aggiuntivo per caso, è possibile rimuoverlo selezionandolo e cliccando il pulsante meno ( ).
  4. Una volta che avete dato un nome a tutti i volumi, assegnato un tipo di formato e verificato che siano le dimensioni di cui avete bisogno, cliccate sul pulsante Apply .
  5. Il foglio del grafico a torta scomparirà e sarà sostituito da un nuovo foglio che mostra lo stato dell’azione. Di solito questa dovrebbe essere un’operazione di successo.
  6. Fare clic sul pulsante Done .

Questo è lo scoop sull’utilizzo di Disk Utility per partizionare il disco in più volumi. Il processo è abbastanza semplice, ma anche se la rappresentazione del grafico a torta del disco che viene partizionato in più volumi è visivamente utile, non è un grande strumento per dividere effettivamente lo spazio, e può facilmente portare a passaggi aggiuntivi, e la necessità di rimuovere i volumi indesiderati che sono stati creati accidentalmente.

Deja un comentario