Verifica dei backup della macchina del tempo e della capsula del tempo

Time Machine è un sistema di backup piuttosto pratico per il Mac. Ci piace soprattutto perché è un sistema «set-and-forget». Una volta impostato, raramente si ha un motivo, a parte la curiosità o un disastro, per utilizzare un backup di Time Machine.

Ma come fai a sapere che i backup di Time Machine sono effettivamente buoni, che puoi fare affidamento su di essi se le unità del tuo Mac si schiantano intorno a te?

Beh, se vi capita di usare una capsula del tempo come destinazione di backup per i vostri backup di Time Machine, potete far verificare a Time Machine che il backup più recente sia stato completato con successo, senza errori che vi causino dolore lungo la strada.

Se invece si utilizza un’unità locale, interna o collegata al Mac come unità esterna, verificare che il backup di Time Machine sia corretto è un po’ più difficile, se non quasi impossibile.

Cominciamo con la verifica più semplice, quella di una Time Machine di backup su una Time Capsule o altro dispositivo di archiviazione in rete.

Verificare i backup della capsula del tempo

Questo suggerimento funziona solo per le Time Capsule usate come destinazioni di backup di Time Machine. Se si utilizza un’unità locale sul Mac, la procedura descritta di seguito non consente di eseguire il processo di verifica.

Per accedere all’opzione Verifica macchina del tempo, è necessario disporre di un’icona di stato della macchina del tempo nella barra dei menu del Mac. Se l’icona di stato di Time Machine è presente nella barra dei menu, è possibile passare al punto 4.

  1. Avviare Preferenze di Sistema cliccando sull’icona Preferenze di Sistema nel Dock, oppure selezionando «Preferenze di Sistema» dal menu Apple.

  2. Selezionare il riquadro delle preferenze di Time Machine, situato nell’area System Area della finestra System Preferences (Preferenze di sistema).

  3. Mettere un segno di spunta nella casella ‘Mostra lo stato della Time Machine nella barra dei menu’.

  4. Opzione-click sull’icona di stato della Time Machine nella barra dei menu.

  5. Dal menu a discesa, selezionare «Verifica backup».

  6. Il processo di verifica di backup inizierà.

Se viene visualizzato un messaggio che indica che è necessario creare un nuovo backup, allora un problema ha impedito l’utilizzo del vostro attuale backup Time Machine. Fare clic sul pulsante Avvia nuovo backup per creare un nuovo backup e rimuovere il backup esistente. In questo modo si rimuoverà tutta la vostra attuale cronologia dei backup.

Se si fa clic sul pulsante Backup Later, Time Machine interromperà l’esecuzione dei backup; in 24 ore, visualizzerà un promemoria per avviare un nuovo backup. Time Machine rimarrà spenta fino a quando non si avvia un nuovo backup.

Per visualizzare nuovamente il messaggio Verifica stato di backup, selezionare ‘Backup Now’ dall’icona di stato di Time Machine nella barra dei menu.

Verificare i backup della macchina del tempo

La verifica del backup di una macchina del tempo è difficile, a causa della natura stessa del funzionamento della macchina del tempo. Il problema è che quando il backup di una Time Machine è stato completato, è probabile che la fonte (il vostro Mac) abbia già apportato modifiche ai file locali. Un semplice confronto tra i backup di Time Machine e il vostro Mac indicherebbe probabilmente che non sono gli stessi.

Se chiedessimo solo un confronto con l’ultimo lotto di file di cui è stato eseguito il backup di Time Machine e del vostro Mac, potremmo avere più fortuna, ma ancora una volta, non c’è garanzia che un file locale sul vostro Mac non sia stato modificato o rimosso, o che non sia stato creato un nuovo file sul vostro Mac nel frattempo.

Tuttavia, anche con i problemi intrinseci creati dal tentativo di confrontare una fetta di tempo passata con lo stato attuale del vostro Mac, ci sono alcuni comandi integrati nel terminale che possono, come minimo, darci una calda e confusa sensazione che tutto è probabilmente a posto.

Utilizzare il terminale per confrontare i backup delle macchine a tempo

Time Machine include un’utilità a riga di comando per controllare il funzionamento di Time Machine. Dalla riga di comando, è possibile manipolare i backup di Time Machine, confrontare i backup correnti e modificare l’elenco delle esclusioni.

La caratteristica che ci interessa è la possibilità di confrontare i backup. Per fare questo, useremo la Time Machine Utility, meglio conosciuta come tmutil.

Il tmutil ha una funzione di confronto che può essere utilizzata per confrontare una o più istantanee della Time Machine. Utilizzeremo tmutil per confrontare l’istantanea più recente con la fonte (il vostro Mac). Poiché stiamo confrontando solo l’istantanea più recente, non confronteremo l’intero backup di Time Machine con il contenuto del vostro Mac, a meno che questo non sia il primissimo backup che avete fatto con Time Machine.

  1. Terminale di lancio, situato in /Applicazioni/Utilità.

  2. Nella finestra Terminale che si apre, immettere quanto segue:

    tmutil confrontare -s
  3. Si può fare un triplo clic sulla riga soprastante per selezionarla completamente, e poi usare il copia/incolla per inserire la riga nella finestra del Terminale.

  4. Una volta inserito il comando nella finestra del Terminale, premere invio o ritorno.

  5. Il vostro Mac inizierà ad elaborare il comando di confronto. Questo può richiedere un po’ di tempo, a seconda delle dimensioni dell’ultimo backup di Time Machine. Non preoccupatevi se sembra che ci vorrà un’eternità; ricordate, si tratta di confrontare i file.

  6. I risultati del comando di confronto saranno una lista di file che sono stati confrontati. Ogni riga della lista inizierà con un + (segno più), un – (segno meno), o un ! (punto esclamativo).

  • + indica che il file è nuovo, e non nell’istantanea di backup della Time Machine corrente.
  • – significa che il file è stato rimosso dal Mac.
  • ! vi dice che il file esiste nel backup di Time Machine, ma la versione sul vostro Mac è diversa.

Il comando confronta elencherà anche la dimensione del file in ogni riga. Quando il comando di confronto è completato, vedrete sul pulsante una panoramica che vi dirà quanti dati sono stati aggiunti, quanti dati sono stati rimossi e quanti dati sono cambiati.

Interpretazione dei risultati

È difficile analizzare i risultati senza fare delle supposizioni, quindi supponiamo alcune cose.

La prima ipotesi è che si sia eseguito il comando di confronto entro pochi minuti dal completamento del backup di una Time Machine. In questo caso, ci si dovrebbe aspettare di vedere zero file rimossi, zero file aggiunti e una dimensione molto bassa per i file che sono cambiati. Si potrebbe vedere zero per i file modificati, ma il risultato più probabile sarà una quantità molto piccola.

La seconda ipotesi è che si è aspettato un certo tempo dall’ultimo backup della Time Machine completato. Con il passare del tempo, si dovrebbe vedere un aumento delle voci Aggiunte e modificate. Si potrebbe ancora vedere uno zero nella categoria Rimosso; dipende davvero dal fatto che si siano cancellati i file che erano nel backup recente.

Un indicatore evidente di un errore sarebbe un numero insolitamente elevato di file aggiunti o modificati, soprattutto se il confronto è stato eseguito subito dopo il completamento di un backup.

Cosa fare se pensate di avere un problema

Provare a ripristinare alcuni file dal backup della Time Machine. Assicurarsi di utilizzare uno o più file dalla lista di confronto del terminale per il ripristino.

Se i file vengono ripristinati senza problemi, allora è probabile che non ci sia davvero un problema, e si sono appena avute molte modifiche o aggiunte di file. Questo può accadere facilmente, soprattutto se si utilizza il Mac durante il processo di backup e confronto.

Non dimenticate che potete anche utilizzare la funzione di Primo Soccorso dell’Utility Disco per verificare l’integrità dell’unità Time Machine. Questa è una cosa che dovreste fare regolarmente; è una buona attività di manutenzione preventiva, che dovreste eseguire in un programma di routine.

Deja un comentario